rotate-mobile
Giustizia

Incidente aereo: assolti i titolari della società ferrarese che produsse il gruppo elica

La caduta dell'ultraleggero risale al 2016: nell'impatto, pilota e passeggero rimasero feriti

Assoluzione perché il fatto non sussiste. Si è concluso così il processo - con rito abbreviato - ai due uomini accusati di disastro aviatorio colposo e lesioni colpose circa la caduta di un ultraleggero, avvenuta il 3 dicembre del 2016 all’aeroporto ‘Lecce-Lepore’, in seguito alla quale rimasero feriti il pilota e il passeggero.

L'ultraleggero distrutto

Come riporta LeccePrima, al banco degli imputati erano finiti un uomo di 78 anni, domiciliato a Oleggio (Novara), ed uno di Cervia (sempre di 78 anni), in qualità di amministratori e soci proprietari della società con sede a Cassana, che produsse e commercializzò il gruppo elica montato sul velivolo. Il sospetto degli investigatori fu che fossero stati proprio dei difetti di fabbricazione a determinare l’incidente.

Dopo sette anni, mercoledì è però arrivato il verdetto di non colpevolezza. A emetterlo è stato il giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Lecce, Marcello Rizzo, in linea alla richiesta del pubblico ministero, Alessandro Prontera, e della difesa, sostenuta dall’avvocato Luigi Covella. Erano parti civili nel processo i pilota e passeggero, di 53 e di 76 anni, entrambi di Brindisi: entrambi, liberati dai vigili del fuoco, subirono lesioni e fratture multiple.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente aereo: assolti i titolari della società ferrarese che produsse il gruppo elica

FerraraToday è in caricamento