rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Ambiente / Via Modena-Cassana-Porotto / Via Francesco Luigi Ferrari

Incendio alla Pmi, Arpae scongiura il peggio: "Nessuna criticità ambientale"

L'Agenzia ha portato a termine tutte le valutazioni circa i fumi sprigionati dal rogo

“Escluse criticità ambientali”. E’ questa la comunicazione – ed anche la notizia più importante – che arriva ufficialmente da Arpae, a seguito dell’incendio che martedì 31 ottobre si è sviluppato nell’azienda Iren Ambiente (che effettua attività di recupero di rifiuti non pericolosi), in zona Piccola Media Industria.

Un rogo che, come conferma la stessa Arpae, si è originato a seguito di un impatto accidentale tra un veicolo e un carrello elevatore in fase di scarico di rifiuti all’interno del piazzale aziendale. Dopo aver rimosso il veicolo, le operazioni dei vigili del fuoco si sono concentrate sullo spegnimento dei rifiuti coinvolti nella vasca di stoccaggio mediante smassatura e bagnatura.

I tecnici Arpae hanno, quindi, effettuato i primi rilievi degli inquinanti in aria utilizzando strumentazione portatile lungo via Gessi, via Sutter e via Monari, in quanto la colonna di fumo si muoveva in direzione nord: “I rilievi effettuati – viene specificato - non hanno evidenziato concentrazioni significative di inquinanti. Arpae ha provveduto a contattare l’Ausl, che è intervenuta sul posto, comunicando i dati rilevati”.

“Gli esiti delle misure e le condizioni meteo, con vento che spirava nella direzione nord non coinvolgendo aree residenziali – si prosegue -, hanno portato alla decisione di ripetere le misure istantanee. L’ultimo rilievo delle ore 20 circa evidenziava valori inferiori alle soglie di rilevazione in tutti i punti di controllo. Le acque di spegnimento sono state raccolte e stoccate per essere gestite come rifiuto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio alla Pmi, Arpae scongiura il peggio: "Nessuna criticità ambientale"

FerraraToday è in caricamento