rotate-mobile
Camper esploso / Via Bologna-Foro Boario / Via Aldo Ferraresi

Camper esplode nel parcheggio: 2 morti - La ricostruzione e le vittime

Il mezzo era parcheggiato vicino alla Decathlon. Indagini in corso sulle cause

Un boato, poi le fiamme. Forse anche più di uno scoppio. E in pochi istanti un camper è andato distrutto. Con due persone che hanno perso la vita. E’ quanto accaduto martedì sera, intorno alle 18, nel parcheggio del Decathlon (in zona via Ferraresi). A dare l’allarme sono stati alcuni testimoni, tra cui uno dei dei dipendenti dello stesso punto vendita: gli stessi che hanno raccontato di aver udito un’esplosione prima dell’incendio. Poi sul posto sono immediatamente giunti i vigili del fuoco, che hanno domato il rogo.

L'intervento dei soccorsi

Ma il camper è andato completamente distrutto. Insieme ai pompieri, sono poi arrivati anche i sanitari del 118 e la polizia (con il reparto scientifico). Non è, infatti, chiaro cosa abbia scatenato l’inferno. In un primo momento, all’interno del mezzo sono state comunque trovate due bombole di gpl (comunque ancora piene e poi svuotate dagli stessi vigili del fuoco, dopo esser state raffreddate).

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Le vittime

Dopo qualche ora di lavoro, però, è arrivata la conferma che nel camper erano presenti anche due persone: si tratta di una donna con il proprio figlio, di nazionalità italiana ma non ferraresi. La polizia aveva già tentato di contattare telefonicamente il proprietario del mezzo targato La Spezia, ma senza risultato. Poi l'arrivo del medico legale sul posto ha confermato l'ipotesi peggiore. Ad ogni modo, gli inquirenti sono al lavoro per identificare le salme, completamente carbonizzate. Secondo quanto si apprende si tratterebbe di Stefano Cavalieri (60 anni) e la madre Mirella Graziosi (87enne), entrambi residenti a Occhiobello.

La ricostruzione

Ora si dovrà capire il motivo della tragedia: secondo una prima ipotesi, i due occupanti si sarebbero addormentati (o sarebbero svenuti), forse nel momento in cui hanno iniziato a scaldare qualcosa per poter mangiare. Ciò è dettato dal fatto che i corpi sono stati ritrovati nella porzione centrale del mezzo, dove vi sono i letti. Poi una scintilla - complice l'ambiente saturo - avrebbe innescato l'incendio che ha distrutto tutto. La deflagrazione ha, infatti, squarciato il camper, mandando letteralmente in aria il tetto e parte del lato posteriore (dove sono agganciati i portabici).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camper esplode nel parcheggio: 2 morti - La ricostruzione e le vittime

FerraraToday è in caricamento