rotate-mobile
Arte / Centro Storico / Corso Ercole I d'Este, 21

Harari e Arrivabene, doppio incontro con il pubblico. E ai Diamanti c'è anche il dj set

Le iniziative sono ideate per gli ultimi giorni di esposizione delle mostre 'Incontri' e 'Thesauros'

Harari e Arrivabene a disposizione del pubblico. Dopo il successo di presenze degli scorsi fine settimana, il fotografo Guido Harari torna a Palazzo dei Diamanti venerdì 29 e sabato 30 e, dalle 18 e fino alle 23.30 (con chiusura della biglietteria alle 22.30), accoglierà i visitatori che entreranno in mostra e sarà disponibile a condividere racconti e firmare copie del catalogo. Negli stessi giorni spazio anche ad Agostino Arrivabene.

Guido Harari

Il pubblico potrà ascoltare dalla viva voce del fotografo gli aneddoti che accompagnano i suoi scatti più iconici, dalle prime esperienze nel mondo della musica, che lo hanno portato a immortalare veri miti di più generazioni (da Fabrizio De André ai Rolling Stones) ai ritratti più intimi delle grandi personalità della cultura e dello spettacolo, dalla poetessa Alda Merini al regista Michelangelo Antonioni, da Sophia Loren a Ennio Morricone.

Sempre venerdì 29 e sabato 30, ma anche domenica 1 ottobre, dalle 16 alle 18, Guido Harari sarà presente al bookshop di Palazzo dei Diamanti per firmare le copie del catalogo della mostra ‘Incontri’: il biglietto di ingresso è acquistabile esclusivamente il giorno stesso di visita alla biglietteria di Palazzo dei Diamanti e non è prenotabile.

In collaborazione con il Caffè dei Diamanti è inoltre previsto uno sconto del 20% sui drink (delle serate del 29 e 30), presentando il biglietto della mostra. Un dj set con le canzoni più celebri dei protagonisti musicali della mostra accompagnerà entrambi gli appuntamenti negli spazi esterni della caffetteria.

Agostino Arrivabene

Come detto, però, l’occasione è doppia. Già perché si replica anche con ‘Un pomeriggio con Agostino Arrivabene’, con nuovi appuntamenti in programma sabato e domenica. Verrà offerta al pubblico l’opportunità di immergersi tra le opere di ‘Thesauros’, che raccoglie dipinti, disegni e sculture realizzate dall’artista lombardo dal 1985 a oggi.

Sabato 30 settembre alle 16 e domenica 1 ottobre alle 16 e alle 18 racconterà come è nata l’esposizione ferrarese, curata da Vittorio Sgarbi, la sua ricerca artistica caratterizzata da una profonda dimensione visionaria e da suggestivi simbolismi ed elementi esoterici, il legame che accomuna le sue opere e le tecniche utilizzate. L’artista sarà inoltre disponibile per autografare le ultime copie del catalogo disponibili. Il biglietto per questa iniziativa è acquistabile online o nella biglietteria di Palazzo dei Diamanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Harari e Arrivabene, doppio incontro con il pubblico. E ai Diamanti c'è anche il dj set

FerraraToday è in caricamento