rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Maltempo / Cento

Violenta grandinata nel Ferrarese, ambulanza distrutta: 4 feriti - FOTO

Chicchi grandi come palle da tennis, danni anche a campi e abitazioni

Violenta grandinata sul Ferrarese. Oltre alle auto e alle abitazioni private, a rimanere colpita è stata anche un’ambulanza del 118. Così come diverse persone. Il mezzo di soccorso di Cento, in azione per un intervento a Galliera, è stato seriamente danneggiato da veri e propri ‘proiettili’ di ghiaccio.

L'interno dell'ambulanza

Da quanto si apprende, né l’equipaggio né la persona soccorsa sono rimasti feriti: non appena reso possibile dalle difficilissime condizioni atmosferiche, sul posto è stato inviato un altro mezzo di soccorso e l’operazione è stata completata con successo, senza pregiudizio per le condizioni della persona trasportata.

A seguito della stessa grandinata, sono segnalate quattro persone (tre uomini e una donna) colpite dai chicchi di grandine grandi come palle da tennis, hanno avuto bisogno delle cure presso il pronto soccorso dell'ospedale di Cento. Per due di esse si sono rese necessarie suture alla testa. Nessuno ha comunque riportato lesioni gravi.

La grandine nei campi

Colpito duramente anche il comparto agricolo, specialmente nell’Alto Ferrarese (da Cento a Bondeno, a Vigarano Mainarda, senza però escludere il territorio di Argenta). A stilare una prima lista dei danni alle coltivazioni è Coldiretti.

“Il ripetersi di questi eventi calamitosi – spiegano dall’associazione - conferma un drammatico cambiamento del clima con sempre maggiori danni alle produzioni agricole, sia alle piante che ai frutti, peraltro già ridotte dagli eventi calamitosi dei mesi scorsi e fare reddito diventa sempre più difficile. Invitiamo ovviamente gli agricoltori a presentare quanto prima le segnalazioni di rito, sia alla propria assicurazione che presso i nostri uffici”.

Un mezzo colpito

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta grandinata nel Ferrarese, ambulanza distrutta: 4 feriti - FOTO

FerraraToday è in caricamento