rotate-mobile
La cerimonia / Comacchio

Comacchio omaggia le Forze Armate, Negri: "Presidio di sicurezza e legalità"

Deposte le corone d'alloro anche davanti ai monumenti di San Giuseppe e Porto Garibaldi

Celebrazioni sentite a Comacchio in occasione del 4 novembre (come successo in contemporanea a Ferrara e, nel tardo pomeriggio, a Copparo), Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate. Il programma di iniziative, sabato mattina, ha coinvolto autorità civili, militari e religiose, associazioni combattentistiche del territorio, volontari e cittadini. Deposte corone d’alloro ai Monumenti ai Caduti di San Giuseppe, Porto Garibaldi e Comacchio.

In Piazza Roma ha avuto luogo un solenne alzabandiera a seguito del quale è intervenuto il sindaco di Comacchio Pierluigi Negri. Nel suo discorso il primo cittadino ha reso onore alle Forze Armate, “presidio di sicurezza e legalità” e ringraziato, a nome di tutta la comunità, le Forze dell’Ordine e tutti gli attori che rendono più sicuro il nostro territorio. 

Infine un auspicio: “Che questa giornata celebrativa e commemorativa possa contribuire a custodire quei valori fondanti della nostra comunità come il sentimento di unità nazionale, valori immutati nel tempo, che unitamente all’impegno e all’abnegazione delle Forze Armate rendono saldi i valori della Repubblica e la fiducia nelle istituzioni”.

Come da programma, poco dopo ha mosso i passi il corteo per raggiungere il Parco della Resistenza, per la prima cerimonia ufficiale dopo l’importante intervento di ripristino della pavimentazione e riqualificazione del verde. Per l’occasione, prima di raggiungere piazza Folegatti, taglio del nastro da parte del sindaco. Dopo la deposizione di corone d’alloro, le celebrazioni si sono concluse con la santa messa officiata da don Ruggero Lucca della Parrocchia Duomo-Rosario di Comacchio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comacchio omaggia le Forze Armate, Negri: "Presidio di sicurezza e legalità"

FerraraToday è in caricamento