rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Scienza / Centro Storico / Via Cairoli, 11

'Il gioco e la scienza', una mostra con oggetti raccolti da 'La Terra dell'Orso' alla scoperta dei segreti della fisica

Palazzo Crema ospita l'esposizione a cura dell'associazione ProArt rivolta a bambini, famiglie e scolaresche

Il meccanismo senza tempo dello stupore come elemento di attrazione verso giochi e oggetti che inducono i più piccoli ad approcciarsi alle materie scientifiche. E rivolta alla scoperta dei segreti della fisica, la mostra 'Il Gioco e la Scienza', in programma dal 5 al 13 novembre allo Spazio Crema di via Cairoli 11. Un'esposizione destinata a bambini, famiglie, scolaresche e curiosi, allestita con giochi raccolti negli anni da 'La Terra dell'Orso', fino a tornare indietro al 1992.

"Questa mostra - ha ricordato il curatore Roberto Zambelli - è nata nel 1992, grazie all'interesse di mia moglie Liana Saiani, che si rese conto dell'esistenza di un'iniziativa simile a Trento, ideata e animata dal docente Vittorio Zanetti. Nel 1999 l'Università di Ferrara ha tenuto a battesimo l'esposizione, con il docente Fiorentini che ci propose di allestire una mostra tecnico-scientifica al dipartimento di Fisica. Da allora l'iniziativa ha avuto sempre più il sostegno da parte della città, con passaggi al Dosso Dossi e al Museo di Storia naturale e poi, dal 2011, dopo avere raggiunto una discreta notorietà, si è svolta a porte aperte all'interno del nostro negozio 'La Terra dell'orso'. Quest'anno, anche per merito della Fondazione Estense che ci ospita, e di tutti gli sponsor, siamo riusciti a far decollare questa iniziativa che ha già raggiunto le 1540 prenotazioni sui 1575 posti disponibili".

Durante le giornate di apertura della mostra gli studenti della classe 3a C dell'istituto Einaudi faranno da accompagnatori e guide per i visitatori. "Quando pubblico e privato si incontrano - ha sottolineato Paolo Orsatti, presidente dell'associazione culturale ProArt - possono nascere iniziative meravigliose come questa, che attraverso il gioco riesce a stimolare il senso critico nell'età dei perché. E' una mostra educativa, interattiva, che svela risposte su esperimenti del mondo della scienza e della fisica, e che risponderà a domande tipiche non solo dei giovani e delle nuove generazioni, ma anche a quelle degli adulti".

La visita alla mostra, rivolta a bambini dai tre anni in su, è gratuita, va prenotata, ed è unicamente guidata. La durata è di circa 50 minuti ed è organizzata in gruppi di 25 persone con inizio alle 9, 10, 11, 12, 16, 17, 18. La prenotazione può essere effettuata attraverso il sito internet de 'La Terra dell'Orso'."E' un'iniziativa importante - ha sottolineato l'assessore comunale alle Politiche familiari Dorota Kusiak - che l'Amministrazione comunale ha voluto sposare e sostenere anche con un contributo concreto, perché contiene proposte e attività in grado di far avvicinare anche i bambini più piccoli alla conoscenza delle materie scientifiche, invogliandoli a conoscere il mondo intorno a loro attraverso la modalità per loro più naturale, ossia il gioco". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Il gioco e la scienza', una mostra con oggetti raccolti da 'La Terra dell'Orso' alla scoperta dei segreti della fisica

FerraraToday è in caricamento