rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Carabinieri / Comacchio

Fermato con 11mila euro sul furgone, tenta di corrompere i carabinieri con 100 euro

L'uomo è stato prima perquisito e poi arrestato per istigazione alla corruzione

Aveva 11mila euro in contanti nel furgone e, per evitare il sequestro della somma, ha cercato di corrompere i carabinieri con due banconote da 50. E’, così, finito in manette con l’accusa di istigazione alla corruzione un 27enne, commerciante d’auto, pizzicato mercoledì mattina lungo la Romea (in località Collinara) alla guida di un furgono con targa straniera.

I militari, presenti in zona per normali controlli, hanno fermato il mezzo. Alla vista del conducente straniero, decisamente nervoso, hanno proceduto così ad una perquisizione. All’interno dello stesso furgone sono stati rinvenuti, come detto, oltre 11mila euro in contanti (subito sottoposti a sequestro poiché superiori al limite massimo consentito dalla legge).

Somma che, tra l’altro, il 27enne non è riuscito a giustificare. Ma non è tutto. Durante l’accertamento, infatti, lo stesso guidatore ha consegnato ai carabinieri di Porto Garibaldi il libretto di circolazione, con all’interno due banconote da 50 euro (verosimilmente per indurre gli uomini in divisa ad omettere gli atti d’ufficio e lasciarlo andare). Dopo l’arresto, il soggetto è stato rimesso in libertà, come disposto dal Pm di turno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato con 11mila euro sul furgone, tenta di corrompere i carabinieri con 100 euro

FerraraToday è in caricamento