L'indagine

Demografica, sociale ed economica: il quadro delle fragilità del Ferrarese

L'analisi, con parametri e indici, di tutti i singoli Comuni della provincia: le mappe

Potenziale fragilità demografica, sociale ed economica nei Comuni dell'Emilia-Romagna: Ferrara è stabile. E’ quanto emerge da un’analisi curata dall’ufficio statistica che la Regione ha aggiornato al 2022. L’obiettivo è di fornire, in primo luogo al mondo istituzionale, elementi conoscitivi per orientare le politiche tenendo conto delle differenze territoriali, analizzando quindi il diverso impatto che gli interventi possono avere nelle diverse realtà e sulle persone che vi vivono.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

I parametri

Per ciascun ambito considerato (demografico, sociale, economico) indicatori, indici e dati sintetici sono stati gli strumenti statistici per misurare le condizioni che concorrono a indebolire la coesione sociale e il benessere delle persone. Ad esempio, l’andamento e l’invecchiamento della popolazione definiscono l'ambito di potenziale fragilità demografica. Le reti e le relazioni hanno aiutato a delineare la componente sociale, mentre reddito e abitazione quella economica.

Fragilità demografica

L’indice sintetico di potenziale fragilità demografica risulta molto elevato in 9 Comuni (Riva del Po, Mesola, Goro, Copparo, Jolanda, Codigoro, Fiscaglia, Ostellato, Voghiera) e mediamente elevato in tutti gli altri, ad eccezione di Cento che risulta meno fragile.

Fragilità demografica

Fragilità sociale

L’indice sintetico di potenziale fragilità sociale, invece, resta in generale su livelli medio bassi. In particolare, risulta medio-alto in 5 Comuni (Bondeno, Terre del Reno, Riva del Po, Tresignana e Fiscaglia) e molto elevato solo per un Comune (Portomaggiore, in cui incide l’elevato ricambio della popolazione straniera e l’alta percentuale di popolazione straniera 0-19 anni sul totale della popolazione residente 0-19 anni).

Fragilità sociale

Fragilità economica

L’indice di fragilità economica, poi, registra un livello molto alto in alcuni Comuni delle aree interne e sulla costa (Mesola, Goro, Tresignana, Fiscaglia, Lagosanto, Comacchio, Portomaggiore), e scende a livello medio-alto in 4 Comuni (Bondeno, Riva del Po, Jolanda, Codigoro). Solo un Comune (Vigarano) risulta a bassa fragilità complessiva, mentre 7 Comuni si assestano a livello alto (Bondeno, Riva del Po, Jolanda, Tresignana, Fiscaglia, Codigoro, Portomaggiore).

Fragilità economica

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Demografica, sociale ed economica: il quadro delle fragilità del Ferrarese
FerraraToday è in caricamento