rotate-mobile
Lavori / Centro Storico / Piazza della Cattedrale

'Finalmente Cattedrale', il Duomo riaprirà alla vigilia della Domenica delle Palme

L'appuntamento consentirà di ammirare le statue bronzee di Baroncelli e i busti in terracotta degli apostoli

"Alla vigilia della Domenica delle Palme riapre la Cattedrale, dopo cinque lunghi anni". A introdurre l'appuntamento con la riapertura del Duomo, in concomitanza con la funzione religiosa di sabato 23 marzo, è monsignor Gian Carlo Perego. 

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

L'arcivescovo di Ferrara e Comacchio ha annunciato l'evento atteso dalla comunità di fedeli, denominato 'Finalmente Cattedrale' e accompagnato dalle diverse tappe che costituiscono la Settimana Santa. "La Cattedrale riapre - ha sottolineato monsignor Perego - ma rimane un cantiere aperto. Il secondo lotto di lavori per 7,5 milioni di euro, infatti, riguarderà altre parti dell'edificio come il campanile e le facciate. Sono stati cinque anni non facili, considerando il periodo del Covid e quello caratterizzato dalle impennate dei costi dei materiali".

Un luogo di culto che "non è un'opera unitaria", ma rappresenta "uno scrigno di opere d'arte di tutti i secoli" fin dalla sua edificazione nel 1135, ha aggiunto l'arcivescovo, evidenziando che "attorno alla Cattedrale è cresciuta la vita", che vi "sono spazi popolari", e che essa è "il simbolo della chiesa che vive fra la gente".  A questo proposito, Monsignor Perego ha rimarcato che "vogliamo che sia una festa per tutto il popolo di Dio, che canterà l'Osanna" mentre, per quanto riguarda la conclusione degli interventi occorrerà "attendere non meno di altri cinque anni", considerando anche che "nel 2035 saranno invece 900 anni" dalla costruzione.

Il programma della giornata di sabato 23 marzo prevede alle 17.15, il ritrovo sul cortile del palazzo Arcivescovile, alle 17.30 la commemorazione dell'ingresso del Signore in Gerusalemme e la Processione delle Palme, e alle 18 la Santa messa della Passione del Signore. Un invito rivolto a tutta la comunità cittadina, oltre ai fedeli, destinato a culminare con il racconto a tre voci tratto dall'evangelista Marco, e seguito dall'omelia, dai doni all'Altare della Madonna delle Grazie.

Don Massimo Manservigi, vicario generale dell'Arcidiocesi di Ferrara e arciprete della Cattedrale, ha aggiunto un ringraziamento al lavoro dei vigili del fuoco per lo striscione posto all'ingresso, evidenziando che "la riapertura consentirà "la possibilità di rivedere il gruppo bronzeo di statue di Baroncelli con un'illuminazione, oltre alla ricollocazione dei busti in terracotta dei dodici apostoli", e che è in programma la "realizzazione di un libro illustrato sulla Cattedrale, con un Qr code dove vedere il video degli interventi". Per quanto riguarda la fruibilità dell'edificio, "la parte centrale della navata di sinistra è ancora chiusa per lavori su una colonna". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Finalmente Cattedrale', il Duomo riaprirà alla vigilia della Domenica delle Palme

FerraraToday è in caricamento