rotate-mobile
Giovedì, 28 Settembre 2023
Arte / Jolanda di Savoia

Il Festival dei murales torna ad arricchire la frazione di Gherardi

Sono 7 le nuove opere che rinsaldano i legami fra cinema e immaginario locale

Le facciate delle case come tele su cui imprimere fotogrammi di storia e di cinema, per continuare a rendere un luogo esercizio attivo della memoria. L'arte ritorna a Gherardi, nella frazione di Jolanda di Savoia, attraverso nuovi murales. L'iniziativa, sul solco di quanto realizzato nello scorso anno, è finalizzata a riqualificare un paese e renderlo meta turistica anche attraverso opere pittoriche 'urbane'. L'anno scorso nella frazione di Jolanda di Savoia è stato lanciato il progetto 'Gherardi il villaggio del cinema' e contestualmente il Festival dei murales cinematografici. Una squadra di street artist ha realizzato cinque opere legate al cinema ferrarese e al suo immaginario: 'Il giardino dei Finzi-Contini', 'La neve nel bicchiere', 'La donna del fiume', 'Riso amaro' e 'E.T. L'extraterrestre'

In questi giorni il progetto è stato arricchito. Fino a venerdì, infatti, verranno realizzati altri sette murales sulle pareti esterne delle abitazioni del paese. Il progetto è stato lanciato da Stefano Muroni, fondatore e presidente della filiera creativa Ferrara La Città del Cinema, che proprio a Gherardi ha scelto di aprire la sede di Controluce, casa di produzione fondata insieme a Valeria Luzi. Al suo fianco l'Amministrazione di Jolanda che, anche questa volta, ha sottolineato il proprio sostegno al progetto. 

"Abbiamo condiviso e approvato con molto piacere anche la seconda edizione del Festival dei murales nella frazione di Gherardi. L'obiettivo – ha affermato la vicesindaca Elisa Trombin - è quello di guardare al medio e lungo periodo in coerenza con la nostra programmazione del territorio, comunicazione e promozione passano anche attraverso i murales. Insieme con altri interventi già programmati, vorremmo strutturare il passaggio dei visitatori così come si potrebbe pensare a una loro continuità anche nel capoluogo e a Le Contane su temi storici, attuali e locali".

Le opere che verranno realizzate quest'anno attingono dalla storia e dal cinema ferrarese. Spazio quindi a 'Il mulino del Po' di Paolo Psiko per gli 85 anni dall'uscita del romanzo di Bacchelli; 'Oltre la bufera' di Giulia Pasa Frascari per il centenario della morte di don Minzoni; 'Ossessione' di Basik a 80 anni dall'uscita dell'omonimo film di Luchino Visconti; 'La lunga notte del '43' a cura di Wasp a 80 anni dall'eccidio di Ferrara, raccontato dalla pellicola di Florestano Vancini; 'Un ettaro di cielo', dal titolo del film di Aglauco Casadio con Marcello Mastroianni, a cura di Mozone; 'La casa dalle finestre che ridono' a cura di Luca Siano (nella foto sotto in 'costruzione') e dedicato al cult di Pupi Avati; e 'King Kong', realizzato da Bolo in omaggio al vigaranese Carlo Rambaldi che creò gli effetti speciali del film di Steven Spielberg.

'La casa delle finestre che ridono' (foto dal profilo Facebook di Stefano Muroni)

"Vogliamo fare di Gherardi - ha spiegato Stefano Muroni - uno scrigno di tesori del grande cinema ferrarese ed emiliano-romagnolo nel mondo. Anche quest'anno, le opere saranno di alto livello e 'King Kong' sarà un murales 'interattivo', ci si potrà fotografare dentro alla mano di King Kong. Ci immaginiamo questo villaggio sempre di più una meta cineturistica per appassionati, curiosi, studenti e scolaresche. Negli ultimi mesi abbiamo ricevuto tante telefonate da parte di persone interessate a visitare il paese, ecco perché nei prossimi mesi sarà online anche il sito ufficiale con tutte le informazioni del caso". 

Muroni ha concluso che "Gherardi è un progetto pilota di riqualificazione delle aree interne, ora siamo nel Basso ferrarese ma idee analoghe potrebbero fungere da esempio anche per altre realtà a livello regionale e nazionale". I murales sono sostenuti da Ferrara La Città del Cinema e Bper Banca. Venerdì alle 17.30, verranno presentate tutte le nuove opere e ricordate quelle dell'anno precedente. La partecipazione all'evento è libera e gratuita.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Festival dei murales torna ad arricchire la frazione di Gherardi

FerraraToday è in caricamento