rotate-mobile
Lavori pubblici / Centro Storico / Via Carlo Mayr

Ex convento di Santa Rita, consegnato il cantiere dei lavori

Il termine degli interventi della parte edilizia è fissato entro la fine dell'anno

Un lavoro finalizzato a migliorare la qualità degli ambienti e a ospitare servizi per le persone fragili accolte al suo interno. Nella mattina di venerdì 19 aprile, è stato consegnato il cantiere dei lavori all'ex convento di Santa Rita, per i quali l'Amministrazione comunale, attraverso l'assessorato alle Politiche sociali, è risultata aggiudicataria di un finanziamento Pnrr da 710mila euro.

Iscriviti al canale WahtsApp di FerraraToday 

Come ha ribadito l'assessora comunale alle Politiche sociali Cristina Coletti, si tratta di un intervento che l'assessorato ha scelto di candidare con convinzione per implementare la strategia comunale di contrasto alla grave marginalità, un impegno che ha portato allo stanziamento di risorse comunali per oltre 3 milioni di euro per 3 anni. L'assessora ha sottolineato la continua attenzione per dare supporto a tutti i cittadini e nel non voler lasciare indietro nessuno. In questo senso, all'interno di Santa Rita ci saranno 10 stanze, alcune con parti comuni, più decorose e all'interno delle quali potranno trovare ospitalità circa 20 persone indicate dai servizi sociali. 

"Le persone beneficiarie saranno valutate da un'equipe multidisciplinare costituita da Comune, Asp e Ausl. Sarà soddisfatto il disagio abitativo, ma ci saranno anche percorsi di inclusione sociale" ha sottolineato Alessandra Genesini, dirigente del Settore Servizi alla Persona del Comune di Ferrara. Grazie a questo intervento l'assessorato alle Politiche sociali potenzierà l'offerta dell'Housing First, ovvero quel sistema di intervento che prevede l'inserimento in residenze indipendenti, ma dotate di servizi, di quei soggetti o nuclei familiari che vivono situazioni complesse di disagio socio-abitativo.

I lavori prevedono una riqualificazione complessiva degli spazi dediti all'accoglienza tramite la sostituzione degli attuali infissi con altri nuovi, la realizzazione di un impianto di climatizzazione più adeguato, l'acquisto di mobili. Gli spazi, in cui verranno eliminate tutte le barriere architettoniche, sono stati disegnati anche in modo che gli utenti possano fruire di aree private, ma anche e soprattutto comuni in cui poter stringere relazioni con gli altri ospiti.  

"Il cantiere porterà a un innalzamento degli standard qualitativi di un complesso che, al termine dei lavori, concilierà le esigenze di vita collettiva e rispetto della privacy", ha spiegato l'architetto Natascia Frasson, dirigente del Servizio Beni monumentali e Patrimonio del Comune di Ferrara. Il termine ultimo dei lavori della parte edilizia, affidati alla ditta Alco, è fissato entro la fine dell'anno. Nel 2025 il convento di Santa Rita tornerà alla sua fruizione più completa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex convento di Santa Rita, consegnato il cantiere dei lavori

FerraraToday è in caricamento