rotate-mobile
Guardia Costiera / Comacchio

Scontro tra navi al porto, incendio e passeggeri feriti: ma è un'esercitazione - FOTO

La prova ha coinvolto la Guardia Costiera, i vigili del fuoco e il personale del 118

Incidente al porto, con incendio. Ma è una prova. Giovedì mattina, infatti, nel porto di Porto Garibaldi si è svolta l’esercitazione antincendio, coordinata dall’Ufficio circondariale marittimo e che ha visto impegnati anche i vigili del fuoco e il personale del 118 provinciale e della centrale operativa Emilia Est.

Esercitazione Guardia Costiera

L’esercitazione

Nello specifico, è stata simulata la collisione della motonave ‘Gino Cuocco’ nei pressi della diga sud del porto, con conseguente principio di incendio: per questo, è stato attivato il Piano antincendio portuale della Capitaneria di porto di Porto Garibaldi. Dopo aver estinto l’incendio a cura dei vigili del fuoco, è iniziata la fase dell’assistenza sanitaria, con il trasbordo di medici e personale sanitario sulla motonave per prestare assistenza ai malcapitati. Quindi si è proceduto all’evacuazione dei passeggeri feriti ed ustionati dalla collisione e dall’incendio.

Una fase dell'esercitazione

I protagonisti

All’esercitazione ha partecipato il personale della Guardia Costiera di Porto Garibaldi (intervenuto sia a terra che a bordo dei dipendenti mezzi Cp562 dell’Ufficio lcale marittimo di Goro e del gommone Gcb 85), personale dei vigili del fuoco del distaccamento di Comacchio (intervenuto con un gommone, con unità di comando locale e con 2 mezzi terrestri) e personale del 118 di Ferrara (intervenuto con 4 ambulanze). Erano inoltre presenti le associazioni ‘Croce Rossa Italiana’ di Ferrara, ‘Voghiera soccorso’, ‘Pubblica Assistenza Ferrarese’ e alcuni studenti dell’Università di Ferrara, quest’ultimi in qualità di membri dell’equipaggio della motonave.

Cadenza semestrale

Tale tipo di esercitazione viene svolta a cadenza semestrale, allo scopo di testare la validità del Piano antincendio portuale, nonché la capacità di intervento e i tempi di risposta dei vari soggetti preposti a fronteggiare e gestire l’emergenza, risultando pertanto uno strumento indispensabile per aumentare la sinergia e la collaborazione tra i diversi enti ed amministrazioni coinvolti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro tra navi al porto, incendio e passeggeri feriti: ma è un'esercitazione - FOTO

FerraraToday è in caricamento