rotate-mobile
Storia / Centro Storico / Via Guglielmo degli Adelardi, 33

Il 1924 e le sue elezioni, la storia del Novecento in un convegno internazionale

Tre giorni di dibattiti organizzati in città, tra il Polo Unife e la Biblioteca Ariostea

Il 1924 - anno di cerniera nella storia europea sia dal punto di vista del comune sentire dei cittadini che rispetto ai fenomeni politici -  e le sue campagne elettorali di quel periodo sono al centro di un convegno internazionale organizzato dal Dipartimento di Studi umanistici dell’Università di Ferrara.

L’iniziativa ‘Le elezioni del 1924. Forme e territori della nuova politica novecentesca’ si terrà da giovedì 23 a sabato 25 nella Sala Agnelli della Biblioteca Comunale Ariostea (via Scienze) e nell’Aula A1 del Polo didattico degli Adelardi, (via degli Adelardi).

“Il 1924 è un anno contraddistinto dalle tante campagne elettorali in giro per l’Europa – afferma Andrea Baravelli, docente di Storia contemporanea del Dipartimento di Studi umanistici di Unife -. Dopo le grandi novità dell’immediato dopoguerra, verso la metà del decennio la politica pare infatti assumere forme più tradizionali, legate alla contrapposizione tra destra e sinistra. Per la prima volta è chiara la nettezza della contrapposizione tra modelli irriducibili: la liberaldemocrazia, il fascismo, il comunismo. Ma non solo. Le elezioni del 1924 si segnalano anche per la novità dei linguaggi utilizzati: colori e arte, cinematografia e fotomontaggi, manifesti e parate di uomini in divisa. Tutto questo è nuovo, e le elezioni del 1924 introducono al secolo della velocità e delle masse”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 1924 e le sue elezioni, la storia del Novecento in un convegno internazionale

FerraraToday è in caricamento