Sabato, 13 Luglio 2024
Religione

Dopo 44 anni Domenico Bedin non è più sacerdote: "Sono stati anni bellissimi"

La scelta è dovuta a motivi personali: "Spero che tutti si rapportino con me senza imbarazzo"

Finisce qui. Domenico Bedin, dal primo giugno, non è più don. “Il Santo Padre Francesco – scrive in una nota – mi ha concesso la dispensa dal celibato e dagli obblighi connessi alla Sacra Ordinazione”. In poche parole non è più sacerdote e, d’ora in poi, vivrà da laico cristiano. Il motivo? Lo spiega lui stesso.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

“Ho fatto io stesso questa richiesta per motivi personali – si legge ancora nel comunicato -. Sento il dovere di rendere nota la mia nuova posizione perché moltissime persone in città mi conoscono. Desidero che tutti sappiano come rapportarsi con me senza creare imbarazzo alcuno”. Poi la riflessione fa un passo indietro, a quella che è stata, sino ad ora, la sua vita.

“Nei 44 anni da prete – aggiunge – ho servito in tante comunità parrocchiali, ho insegnato nelle scuole superiori e tenuto corsi di teologia. Ho costituito realtà di solidarietà che ancora dirigo. Sono stati anni bellissimi con tante luci e ombre dovute alle mie fragilità”.

“Spero - incalza che questa scelta non costituisca inciampo ad alcuno, semplicemente rimanga la bella amicizia che negli anni è maturata. Ho il dono immeritato della fede che desidero continuare a condividere con chiunque lo desideri”. Poi un pensiero per la Chiesa. “Infine – chiosa Bedin – rinnovo la gratitudine e il legame profondo con la nostra Chiesa diocesana e la mia città, in particolare con i più poveri che spero di continuare a servire”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo 44 anni Domenico Bedin non è più sacerdote: "Sono stati anni bellissimi"
FerraraToday è in caricamento