rotate-mobile
Diritti

Diritto allo studio e società, Marco Rossi Doria dialoga con Benedetto Carucci Viterbi

L'incontro al Meis è legato al ruolo di strumento di uguaglianza sociale dell'istruzione

L'istruzione e l'educazione civile come strumento di eguaglianza sociale. Martedì 13 febbraio alle 17.30, al Meis Marco Rossi Doria e Benedetto Carucci Viterbi dialogano su quanto il diritto allo studio sia connesso alla crescita personale nella società contemporanea. Saranno queste le questioni al centro della tappa di Ferrara di 'Articolo 3 - Diversi tra uguali', dal titolo 'Uguaglianza: istruzione ed educazione civile'. Il dibattito sarà ospitato dal Museo nazionale dell'Ebraismo italiano e della Shoah, e vedrà confrontarsi Marco Rossi Doria, insegnante e presidente dell'impresa sociale 'Con i bambini' e Benedetto Carucci Viterbi, rabbino e preside del Liceo ebraico di Roma 'Renzo Levi'. A moderare l'incontro sarà il giornalista Cristiano Bendin.

La rassegna, a cura dell'Unione delle Comunità ebraiche italiane, è stata ideata per celebrare i 75 anni della Costituzione italiana ed è strutturata come un viaggio in sei città, attraverso sei dialoghi e sei diverse declinazioni del principio d'uguaglianza, promosso e tutelato dall'articolo 3 della Carta costituzionale. Nelle tappe precedenti si è parlato di diritto e giustizia (Roma), diritti dell'uomo (Torino), ambiente e giustizia climatica (Venezia), lavoro e genere (Napoli), cittadinanza e diritti (Milano).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diritto allo studio e società, Marco Rossi Doria dialoga con Benedetto Carucci Viterbi

FerraraToday è in caricamento