rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Diritti

Diritti dei detenuti, il garante regionale scrive al sindaco Fabbri

Roberto Cavalieri chiede di far fronte alla carenza della figura locale

"Nei Comuni di Forlì, Ravenna e Castelfranco Emilia non è ancora stata istituita la figura del garante locale dei detenuti mentre a Ferrara è vacante da quasi un anno. Pertanto, chiedo ai rispettivi sindaci, Gian Luca Zattini, Michele De Pascale, Giovanni Gargano e Alan Fabbri, di garantire ai detenuti delle loro città il supporto di questa figura di garanzia". A intervenire sul tema, rivolgendosi ai primi cittadini, è Roberto Cavalieri, garante regionale dei detenuti e responsabile del coordinamento dei garanti locali dell'Emilia-Romagna.

"Per garantire la piena operatività del coordinamento – ha sottolineato Cavalieri – serve che anche questi quattro territori, in cui sono presenti istituti penitenziari, siano coperti. Attualmente l'istituto, da me presieduto, è composto dai garanti dei Comuni di Piacenza, Parma, Modena, Bologna, Rimini e Reggio Emilia". Un ruolo, quello del garante delle persone private della libertà personale, caratterizzato da indipendenza e finalizzato ad affermare il rispetto dei diritti e della dignità dei detenuti, favorendone il recupero e il reinserimento nella società. 

La figura del garante locale "rappresenta un'efficace leva per la promozione dei diritti delle persone limitate della libertà personale e di inclusione nella società delle persone che hanno commesso reati. Pertanto, garantisco la mia piena disponibilità a incontrare i sindaci di Forlì, Ravenna, Castelfranco Emilia e Ferrara al fine di supportare l'avvio dell'iter di riconoscimento e rinnovo di queste figure di garanzia", ha concluso Cavalieri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diritti dei detenuti, il garante regionale scrive al sindaco Fabbri

FerraraToday è in caricamento