rotate-mobile
Politica

Dimensionamento scolastico, l'assessora regionale Salomoni soddisfatta della "parziale retromarcia del Governo"

In seguito all'approvazione del decreto, in Emilia-Romagna la quota si ridurrà da 14 autonomie da tagliare a una sola

"Prendiamo atto con soddisfazione che, grazie all'impegno del presidente Bonaccini, della Regione Emilia-Romagna e delle organizzazioni sindacali, il Governo ha finalmente realizzato che la riforma del dimensionamento scolastico si fa solo in accordo con i territori, e che questo accordo richiede tempi e modalità adeguati. Perché, come gli abbiamo detto nell’incontro del 21 dicembre scorso, solo ridefinendo gli obiettivi e le tempistiche si potrà fare una discussione con i territori che possa consentire il coinvolgimento della comunità educante e di tutti i soggetti istituzionali dell'Istruzione". A parlare è Paola Salomoni, assessora alla Scuola della Regione Emilia-Romagna, in riferimento alla decisione del Governo di fare 'un passo indietro' nel Decreto Milleproroghe sulla riforma del dimensionamento scolastico e sul numero di accorpamenti tra autonomie scolastiche imposti alle Regioni già entro il prossimo anno scolastico. 

Il Decreto approvato dal Governo, infatti, consente alle Regioni di ridurre i tagli di una quota pari al 2,5% delle autonomie previste dalla riforma. In Emilia-Romagna, in particolare, le autonomie da tagliare erano 14 già per l'anno scolastico 2024-2025. Tale quota, in seguito all'approvazione del Decreto, si ridurrà a una sola autonomia.

"Questo passo indietro del Governo - ha sottolineato l'assessora Salomoni - premia la determinazione di alcune Regioni, tra cui la nostra, e dei sindacati, che hanno da subito denunciato la riforma come iniqua e difficile da applicare nelle modalità e nei tempi previsti. A due giorni dalla scadenza delle procedure, il Governo ha preso atto che molte Regioni non sarebbero riuscite ad adempiere ed è corso ai ripari, dando sostanzialmente ragione a chi, come il presidente Bonaccini e la Regione Emilia-Romagna, da tempo sosteneva che, così come concepita, la riforma del dimensionamento non era applicabile nei tempi previsti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimensionamento scolastico, l'assessora regionale Salomoni soddisfatta della "parziale retromarcia del Governo"

FerraraToday è in caricamento