rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Sociale

'Dillo con amore', la formazione arriva in farmacia

L'iniziativa riguarda i disturbi del comportamento alimentare

Dopo la scuola e la sanità, le nuove destinatarie della formazione sui disturbi del comportamento alimentare saranno ora le farmacie comunali di Ferrara. A loro infatti sarà rivolta la terza fase del progetto dell'associazione Kairos 'Dca - Dillo con amore', che prenderà il via giovedì 18 gennaio alle 19.30 con un convegno di formazione nella Sala della Musica in via Boccaleone 19, organizzato con la collaborazione di Afm Farmacie Comunali Ferrara.

L'intero progetto ha ricevuto un contributo di 7.750 euro erogato dall'assessorato alle Politiche sociali, tramite un bando pubblico indirizzato agli Enti del Terzo settore, con l'obiettivo di diffondere la conoscenza delle malattie legate ai disturbi del comportamento alimentare che provocano disagi fisici e psicologici soprattutto nei giovani, con un'età di esordio dei malesseri già a partire dai 10-11 anni. La finalità è sensibilizzare un'ampia parte di popolazione, coinvolgendo anche i professionisti sanitari, per individuare soluzioni integrate mirate ad approcciare con efficacia la problematica. 

"Si apre una nuova fase - ha spiegato Cristina Coletti, assessora comunale alle Politiche sociali - di un progetto che sta ottenendo ottimi risultati. Sono molto soddisfatta della sinergia che si è creata fra Kairos e le Farmacie Comunali. Sempre più concittadini considerano il farmacista una figura indispensabile. Il ruolo che svolgono è fondamentale, specialmente perché è diventato una sorta di anello di congiunzione fra il cittadino e l'accesso alla rete dei servizi sanitari. Riuscire a riconoscere i disturbi del comportamento alimentare sin dalle prime manifestazioni diventa fondamentale per essere di reale aiuto alle famiglie e ai giovani che ne patiscono le conseguenze. Circa 200 persone, ogni anno, soffrono di questi disturbi sul nostro territorio". 

Elisabetta Zerbini, presidente dell'associazione Kairos, ha ringraziato "l'Amministrazione comunale per la collaborazione fattiva che in questi mesi ha permesso la realizzazione di un progetto di ampio respiro, partito con una formazione che ancora si sta realizzando a favore dei docenti e delle scuole, e proseguito poi con un evento rivolto alle principali figure di professionisti sanitari. E ora, con questo terzo step, ci rivolgeremo ad altri importanti professionisti della salute che sono i farmacisti, con un convegno, a cura della psicologa Marina Messori, pensato per fornire loro una formazione utile ad approcciare più efficacemente il problema. Nel corso della serata sarà distribuita una brochure sui Dca e saranno forniti elementi di conoscenza dei disturbi del comportamento alimentare, fino ad arrivare a delle casistiche pratiche di approccio e di consiglio da utilizzare nei confronti di famiglie e clienti che si rivolgano ai farmacisti per problemi di questo tipo".  

La direttrice generale di Afm Farmacie Comunali Ferrara Paola Nocenti ha aggiunto che "come Afm, abbiamo risposto con grande entusiasmo alla proposta dell'associazione Kairos, perché credo che le farmacie siano divenute sempre di più un punto di riferimento per il cittadino, non solo come servizio di erogazione di farmaci, ma anche come luogo in cui ricercare un aiuto e un consiglio, fare educazione alla salute e prevenzione. Le farmacie possono quindi divenire un efficace veicolo per avvicinare all'associazione le persone coinvolte in questo tipo di problemi". Da febbraio, inoltre, nelle farmacie verranno istituiti punti informativi per la sensibilizzazione della cittadinanza sui disturbi alimentari.

Nella prima fase, in collaborazione con l'assessorato alle Politiche sociali, il progetto si è svolto nelle scuole dove sono intervenuti professionisti psicologi e nutrizionisti. Si sono tenuti 6 incontri laboratoriali presso l'istituto Ial, dove sono stati raggiunti 15 studenti. Altri 3 incontri si sono tenuti presso l'Istituto Einaudi, con il quale a partire dal 22 gennaio si terrà un ulteriore ciclo di appuntamenti a cadenza bisettimanale rivolti a circa 250 studenti. Istituto Einaudi protagonista anche con i docenti: 20 di loro saranno infatti formati al fine di riconoscere, prevenire i fattori di rischio e di mantenimento dei Dca. Nelle scuole sono state diffuse anche 500 copie del vademecum 'Dca - Dillo con amore', che fornisce consigli pratici sull'affrontare la patologia. Il 28 novembre, sempre nella Sala della Musica, si è svolto un convegno incentrato sull'approccio integrato e multidisciplinare ai disturbi alimentari, aperto ai professionisti sanitari e a tutta la cittadinanza. Le persone registrate sono stato oltre 100, con adesioni da parte di psicologi, medici, psichiatri, nutrizionisti, dietisti, infermieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Dillo con amore', la formazione arriva in farmacia

FerraraToday è in caricamento