rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Motori

'Destra e Sinistra Po', un fine settimana all'insegna dei motori

Le auto d'epoca transiteranno per i due territori a cavallo del Grande fiume

Un weekend automobilistico come antipasto di 'Valli e nebbie'. Lo scenario ha sempre due componenti fondamentali: le auto d'epoca e gli scorci mozzafiato del nostro territorio. In particolare, il protagonista della due giorni di motori in programma sabato 2 e domenica 3 marzo, sarà il Grande fiume. Non a caso, il titolo della kermesse realizzata da Officina Ferrarese in collaborazione con il Circolo Ruote Classiche Rodigino e Historic Wheels Rovigo e il supporto di Motori Storici, è proprio 'Destra e Sinistra Po'. Si tratta della prima tappa del trofeo regolarità Nordest Autostoriche dell'Associazione dei Club Nordest dell'Asi.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Sabato sarà, in sostanza, un pomeriggio di verifiche tecniche. Si entrerà nel vivo domenica. La partenza delle prime vetture è prevista dall'anello di piazza Ariostea alle 10. Alla pista dei kart di Occhiobello è stabilita la prima prova di precisione. Controllo timbro a Canaro, poi la prova di precisione alle 10.45 alla Cantina Sansovino e un'altra prova di precisione a Garofalo. Poi il ritorno tra Canaro e Occhiobello per l'aperitivo e le ultime sfide sul filo dei secondi. L’ultimo controllo a timbro, dopo mezzogiorno, è previsto a Polesella. 

Il pranzo e le premiazioni sono in programma a partire dalle 13 al Castello di Fossadalbero. Le iscrizioni alla prima edizione di questa rassegna sono state chiuse anticipatamente per l'ottimo risultato di adesione. Tanti, dunque, saranno gli appassionati che porteranno le loro auto d'epoca a transitare per i due territori a cavallo del Grande fiume. Particolarmente soddisfatto del risultato è l'assessore comunale allo Sport Andrea Maggi che, di concerto con il presidente di Officina Ferrarese Riccardo Zavatti, ha contribuito alla realizzazione della kermesse. 

"Una manifestazione – ha spiegato l'assessore Maggi - che coniuga due radicate vocazioni di Ferrara: quella dell'affascinante motorismo storico, così ben rappresentato dall'Officina Ferrarese, di cui sono socio da anni e quella di essere da sempre città d'acqua intimamente legata al Grande Fiume". Ben 40 le prove di regolarità previste, tra cui "quella nella nostra piazza Ariostea – ha ricorda l'amministratore - che abbiamo convintamente concesso e che costituirà palcoscenico per la partenza dei partecipanti e dove il Ludovico, dall'alto sorriderà compiaciuto, abituato come è al rombo dei nostri motori. Congratulazioni al presidente Zavatti e a tutto lo staff del Club: un'edizione che registra un vero e proprio boom di iscrizioni, confermando la validità della formula".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Destra e Sinistra Po', un fine settimana all'insegna dei motori

FerraraToday è in caricamento