rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Turismo / Centro Storico

La pioggia non ferma i turisti: 16mila presenze nel fine settimana pasquale

Numeri in aumento rispetto a dodici mesi fa (+3mila unità): i dati di mostre e musei

Il clima piovoso che ha caratterizzato i giorni scorsi non ha fermato turisti e visitatori che hanno scelto Ferrara e i suoi luoghi d’arte e di cultura per il lungo weekend pasquale. Nei musei civici e negli spazi espositivi del Comune, infatti, sono state registrate oltre 16mila presenze da venerdì 29 marzo a lunedì 2 aprile, giorno di Pasquetta. Nel complesso si tratta di 3mila visitatori in più rispetto allo scorso anno, quando gli ingressi registrati (sempre da venerdì al lunedì dell’Angelo) erano stati 13.124 in totale.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Escher ai Diamanti

Nel dettaglio, delle oltre 16mila presenze complessive nei musei e negli spazi espositivi da venerdì a lunedì, sono stati 6.109 i visitatori di Palazzo dei Diamanti per la mostra ‘Escher’, dedicata all’artista geniale e visionario. Nel giorno di Pasqua, eccezionalmente, l’esposizione è rimasta aperta fino alle 23.30.

Ai Diamanti il pubblico ha potuto ammirare anche la mostra dossier ‘Mirabilia Estensi – Wunderkammer’ (compresa nel biglietto d’ingresso per ‘Escher’), dedicata ai preziosi cofanetti istoriati in pastiglia ideati per contenere lettere, rosari e accessori per la toeletta, prodotti nel periodo compreso tra il governo di Borso d’Este e quello di Alfonso I d’Este.

I visitatori in Castello

Castello

Nei quattro giorni di festa sono stati, invece, 6.054 gli ingressi al Castello. Qui i visitatori, oltre alla fortezza, hanno potuto visitare due diverse proposte espositive: la mostra fotografica ‘Nino Migliori. Una ricerca senza fine’ e, nella Sala dei Comuni, ‘Sommersi salvati’ (prorogata fino al 15 aprile).

Gli altri musei

Infine, il Museo Schifanoia ha accolto nel weekend pasquale 1.898 persone, San Cristoforo alla Certosa 1.217, la casa di Ludovico Ariosto 315 e il museo della Cattedrale 500 visitatori. Nel complesso, nelle sei destinazioni culturali cittadine, sono stati 16.093 gli ingressi registrati nei quattro giorni.

I turisti in piazza Savonarola

Sindaco e assessore

“Nonostante il brutto tempo – commenta il sindaco, Alan Fabbri -, Ferrara ha intercettato il trend nazionale registrato per il ponte di Pasqua, caratterizzandosi anche come meta turistica per gli amanti dell’arte e superando i numeri, già positivi, ottenuti lo scorso anno. Si tratta di una bella apertura di stagione, sostenuta da una ricca offerta culturale presente in città, che ben fa pensare in vista dei prossimi mesi, in cui molte saranno le proposte attrattive in programma”.

“Un plauso va all’attuale sistema culturale e alla rete tra musei messa in campo in questi anni – aggiunge l’assessore alla Cultura, Marco Gulinelli -. Tra proposte culturali ed eventi popolari, la città sta rispondendo con entusiasmo, in una vivacità di appuntamenti che rendono Ferrara più attrattiva a un pubblico più ampio e variegato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La pioggia non ferma i turisti: 16mila presenze nel fine settimana pasquale

FerraraToday è in caricamento