rotate-mobile
Unife

Dagli incontri ai seminari, la rassegna Unife è rivolta ai cittadini

L'edizione 2024 si svolgerà da aprile a dicembre con un ricco programma di eventi

E' destinato a continuare l'impegno dell'Università di Ferrara nell'ambito del Public Engagement. Per il terzo anno, Unife propone infatti una rassegna di appuntamenti gratuiti rivolti a tutta la cittadinanza, con l'obiettivo di generare crescita sociale e culturale.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

"La rassegna di eventi finanziati dall'ateneo al fine di attuare in maniera sempre più decisa ed efficace la missione di public engagement - ha commentato la rettrice Laura Ramaciotti - arriva quest'anno alla sua terza edizione, candidandosi così a un appuntamento stabile nel palinsesto delle iniziative volte ad avvicinare università e territorio. Ogni anno questo bando invita i nostri dipartimenti a mettere in campo specifiche competenze per contribuire a divulgare la scienza rendendola comprensibile al grande pubblico e coinvolgendo il cittadino in percorsi di valorizzazione della ricerca"

Marco Bresadola, delegato Unife per il Public Engagement, ha ricordato che "anche quest'anno l'ateneo sostiene con entusiasmo le progettualità presentate dai dipartimenti nell'ottica di restituire al pubblico generico i risultati delle proprie ricerche. Il Public Engagement rappresenta ormai un punto cardine delle attività di terza missione dell'ateneo ed è fondamentale nella generazione di impatto sociale e culturale. Le iniziative sono fortemente variegate e si articolano in progetti con attività culturali di diverso profilo con il fine di poter raggiungere le esigenze di un vasto pubblico!. 

L'edizione 2024, che si svolgerà da aprile a dicembre, propone un ricco programma di iniziative curate da docenti, ricercatrici e ricercatori dell’Università di Ferrara. Incontri, seminari, conferenze, dibattiti, presentazioni di libri, eventi che vedranno l'utilizzo di un sistema di 'realtà virtuale'. Su temi attuali e trasversali che spaziano dalla salute e il benessere dell'uomo dal passato al prossimo futuro alla valorizzazione e promozione della cultura della pace, dai ritmi circadiani alla meteorologia e multisensorialità, per arrivare ad affrontare il tema dei diritti fondamentali delle persone detenute nel carcere.

I progetti e gli eventi Unife di Public Engagement

Un viaggio tra passato, presente e futuro sul tema della salute e del benessere è promosso attraverso un ciclo di sette incontri pubblici e gratuiti che sarà suddiviso in tre ambiti: 'Come ci curavamo', 'Come ci curiamo' e 'Come ci cureremo'. Il pubblico potrà compiere un vero e proprio viaggio attraverso l'evoluzione e l'utilizzo dei farmaci, dagli estratti vegetali alle più recenti terapie digitali e personalizzate per età e genere, ponendo l'accento sulla prevenzione, sull'uso dell'intelligenza artificiale e sui problemi associati all’uso delle nuove droghe da parte dei giovani.

Spazio anche agli studi per la pace nel territorio di Ferrara. Promuovere la ricerca e la didattica, diffondere la cultura per la pace rientrano in un'iniziativa che prevede un ciclo mensile di presentazione e analisi dei volumi 'Libri per la pace', uno spettacolo teatrale, un ciclo di proiezione di sei film, conferenze e mostre nelle scuole e in altri luoghi della città e attività sul territorio di studentesse e studenti universitari. Le iniziative evidenzieranno le attività di ricerca e didattica proposte dal Laboratorio per la pace di Unife, che ha come obiettivo la diffusione e la promozione della cultura della pace nel territorio.

'Un tempo giusto per ogni cosa: esercizio, sport, scuola, studio, lavoro, sonno, ambiente e… spettacolo' fa riferimento a una giornata di divulgazione aperta al pubblico, in cui esperte ed esperti dell'Università di Ferrara illustreranno il tema dei ritmi circadiani nelle diverse fasi di vita. Dal bambino all'anziano anche nell'ambito dello sport, della scuola, dello studio, del lavoro, del sonno, verranno approfondite le influenze dell'ambiente sui ritmi dell'uomo, sul mondo animale e sull'ecosistema. 

Percepire, comprendere e comunicare i luoghi storici della meteorologia ferrarese attraverso la multisensorialità sposterà l'obiettivo su una visita attraverso un sistema di realtà virtuale dell'Osservatorio meteorologico della città di Ferrara, importante struttura dell'ateneo tra fine Ottocento e inizio Novecento. Attività interattive, rivolte alla cittadinanza e alle scuole, intendono promuovere e valorizzare il patrimonio scientifico coniugando l'esperienza fisica e quella digitale per far conoscere e comprendere l'evoluzione della tecnologia e parlare, in un'ottica diversa, del cambiamento climatico. 

'Resta diritto' è un'iniziativa finalizzata al supporto alla tutela della salute e degli altri diritti fondamentali delle persone detenute nella casa circondariale di Ferrara. Grazie a colloqui in carcere, studentesse, studenti, ricercatrici, ricercatori e docenti dei dipartimenti di Giurisprudenza e di Scienze mediche di Unife e operatori di numerosi enti e associazioni, forniranno gratuitamente ai richiedenti informazioni e supporto all'esercizio dei diritti. L'iniziativa prevede un confronto con il contesto della detenzione e un approfondimento su rilevanti questioni giuridiche e mediche, portando all'interno del carcere le competenze universitarie. Grazie a un evento finale divulgativo e la realizzazione di un video, saranno diffuse a un vasto pubblico le conoscenze su un mondo chiuso e poco visibile come quello del carcere.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dagli incontri ai seminari, la rassegna Unife è rivolta ai cittadini

FerraraToday è in caricamento