rotate-mobile
Salute

Covid, ampliata la platea delle persone che si possono sottoporre alla vaccinazione gratuita

Per i bambini fino agli 11 anni, occorre l'iscrizione su un'apposita piattaforma del sito web dell'Ausl

La platea delle persone che si possono sottoporre alla vaccinazione gratuita contro il Covid è stata ampliata. La popolazione che potrà effettuare il vaccino parte, infatti, dagli over 12. Per i bambini fino a 11 anni, invece, il vaccino anti-Covid sarà possibile iscrivendosi su una apposita piattaforma del sito web dell'Ausl di Ferrara. A disporlo è una circolare della Regione Emilia-Romagna affinché si possa arginare la circolazione della Sars-Cov2.

Per vaccinarsi serve però l'appuntamento. Pertanto ogni cittadino che vorrà sottoposi all'immunizzazione avrà a disposizione diverse modalità per fissare l'appuntamento. Potrà recarsi dal proprio medico di Medicina generale, prenotare l'appuntamento sul fascicolo sanitario elettronico, oppure recarsi ai Cup più vicini al luogo di residenza o al Centro servizi di Cona. Le vaccinazioni a tutti coloro che hanno più di 12 anni verranno effettuate nella città capoluogo, nella Cittadella San Rocco. In provincia verranno invece realizzate a Cento, all'ospedale Santissima Annunziata, a Copparo, alla Casa della salute, a Comacchio, alla Casa della Salute, e a Portomaggiore, alla Casa della salute.

Per quanto riguarda gli orari di apertura dei centri di prenotazione presenti in tutto il territorio, a San Rocco a Ferara sono dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13, e il lunedì e il mercoledì dalle 14.30 alle 16,30. All'ospedale di Cona, a Ferrara, sono dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 15. All'ospedale di Argenta, sono dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 14.30; alla Casa della salute di Bondeno sono dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13; all'ospedale di Cento sono dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13; alla Casa della salute di Codigoro sono dal martedì al giovedì dalle 8 alle 13; alla Casa della salute di Comacchio sono dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13.30; alla Casa della salute di Copparo sono dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13; e alla Casa della salute di Portomaggiore sono dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13.30.

Obiettivo della campagna, come evidenziato dal Ministero della Salute alle Regioni, è di prevenire la mortalità, le ospedalizzazioni e le forme gravi di Covid-19 nelle persone anziane e con elevata fragilità, e proteggere le donne in gravidanza e gli operatori sanitari. A questo proposito, l'Ausl ha ribadito che per i minori di età compresa tra 6 mesi e 11 anni compiuti possono effettuare la vaccinazione tramite il portale di autocandidatura presente sul sito web aziendale.

La vaccinazione è raccomandata anche per gli operatori sanitari e sociosanitari. Il vaccino distribuito è la nuova formulazione di vaccino Comirnaty (Pfizer) Omicron Xbb.1.5 a mrna e proteici approvata da Ema e Aifa e destinata, con concentrazioni diverse, sia alle persone dai 12 anni in su, sia, qualora fosse raccomandato, ai bambini dai 6 mesi agli 11 anni. Il richiamo con il vaccino aggiornato di Pfizer, di norma, ha una valenza di 12 mesi. E' raccomandato a distanza di 6 mesi dall'ultima dose di vaccino anti-Covid ricevuta o dall'ultima infezione (data del test diagnostico positivo), a prescindere dal numero di
eventi pregressi (dosi ricevute o diagnosi di infezione). Qualora per valutazioni cliniche o altri motivi si rendesse necessaria la vaccinazione prima dei 6 mesi, ci dovrà essere una distanza di almeno 3 mesi dalla dose di vaccino anti‐Covid più recente. 

La circolare ministeriale ha sottolineato che un'infezione recente da Sars-CoV-2 non rappresenta una controindicazione alla vaccinazione. Si prevede l'utilizzo di una dose di vaccino aggiornato Pfizer anche per coloro che non sono mai stati vaccinati (ciclo primario). Per i bambini dai 6 mesi ai 4 anni, compresi coloro che non hanno completato un ciclo primario di vaccinazione o senza storia di infezione pregressa da Sars‐CoV‐2, sono previste invece 3 dosi, di cui la seconda a 3 settimane dalla prima e la terza a 8 settimane dalla seconda. E' possibile la co-somministrazione dei nuovi vaccini aggiornati con altri vaccini, compreso quello antinfluenzale, fatte salve eventuali specifiche indicazioni d'uso o valutazioni cliniche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, ampliata la platea delle persone che si possono sottoporre alla vaccinazione gratuita

FerraraToday è in caricamento