rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Sicurezza

Contrasto al 'bus surfing': operazione interforze contro la nuova moda che spopola tra i giovani

Polizia, carabinieri, Guardia di Finanza e polizia locale presenti sul territorio con agenti e mezzi

Attenzione ai furti, alle risse e al fenomeno del ‘bus surfing’. Mercoledì mattina, 8 pattuglie per un totale di 17 agenti e militari della questura, del Comando provinciale dei carabinieri, del Comando provinciale della Guardia di Finanza e del Corpo di polizia locale hanno svolto un’operazione interforze alle aree di fermata degli autobus e pullman del capoluogo.

Come detto, si è voluto controllare che i giovani non praticassero anche il fenomeno del ‘bus surfing’, che consiste nell’aggrapparsi all’esterno dei mezzi pubblici (o salire sul tetto degli stessi), mentre questi sono in movimento. Allo stesso modo, però, la verifica è stata poi allargata anche alle zone limitrofe del centro storico ed è stata finalizzata a contrastare ogni forma d’illegalità legata non solo allo spaccio di sostanze stupefacenti, ma anche al rispetto delle norme sull’immigrazione, sul decoro e sulla sicurezza urbana.

Così, un soggetto è stato segnalato alla prefettura perché trovato in possesso di 2,78 grammi di marijuana e hashish. Inoltre, sono state elevate diverse multe ad alcuni esercizi pubblici, in quanto non sono stati emessi gli scontrini. In tutto, comunque, sono state controllate 47 persone (di cui 14 straniere) e ispezionati 16 veicoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrasto al 'bus surfing': operazione interforze contro la nuova moda che spopola tra i giovani

FerraraToday è in caricamento