rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Ambiente

Contratto di Fiume, approvate in Giunta le linee guida discusse tra cittadini, aziende e associazioni

Il progetto ha raccolto il punto vari punti di vista con l'intento di valorizzare i corsi d'acqua

La Giunta comunale ha approvato le linee guida per il futuro Contratto di Fiume. Un traguardo importante, che sancisce la conclusione del percorso partecipativo avviato in primavera, e apre un nuovo orizzonte di impegni e interventi concreti. Il progetto, da marzo a ottobre, ha organizzato una serie di incontri pubblici e laboratori volti a raccogliere il punto di vista dei cittadini, delle associazioni, delle aziende e delle istituzioni interessate a valorizzare i numerosi corsi d'acqua che attraversano la città. 

E' stato nominato un comitato di garanzia, affinché si potesse monitorare la correttezza dei metodi utilizzati per coinvolgere la comunità, ed è stato avviato un tavolo di negoziazione a cui hanno aderito i principali stakeholder: enti preposti alla gestione dei fiumi e dei canali, come il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, Arpae, l'Agenzia per la sicurezza territoriale e la Protezione civile della Regione Emilia-Romagna. 

Da questo concerto di azioni è nato un documento, redatto in modo condiviso e approvato collettivamente, che definisce quali saranno i punti chiave del Contratto di Fiume che si intende realizzare per la città. Proprio questo documento è stato formalmente adottato dall’amministrazione, tramite la delibera firmata dal sindaco Alan Fabbri martedì 15 novembre.

"Il Contratto di Fiume è uno strumento recente, che tuttavia già diverse realtà hanno sperimentato. In Italia, per esempio, è stato sottoscritto per il Mincio, per il Seveso e per il Lambro settentrionale. Si tratta di un accordo tra soggetti diversi, responsabili dell’uso delle acque, della pianificazione del territorio e della tutela dell'ambiente", ha spiegato Georg Sobbe, presidente dell'associazione Fiumana.

Il coordinatore dell'iniziativa ha aggiunto che "gli appuntamenti organizzati in questi mesi sono stati fondamentali per analizzare la situazione, valutare le diverse esigenze dei soggetti che si rapportano al fiume, e capire quali sono le criticità sulle quali sarebbe prioritario intervenire, come per esempio la pulizia delle sponde, il controllo degli scarichi e il ripristino di varie infrastrutture come ponti, chiuse e pontili. Ora che le linee guida sono state accolte, ci impegneremo affinché non restino un buon proposito sulla carta, ma si traducano in realtà".

'Verso un Contratto di Fiume per Ferrara' è un progetto finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, ideato e curato da Fiumana, in collaborazione con il Comune, Csv Terre Estensi, Ilturco e Rete giustizia climatica Ferrara. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito internet del Contratto di Fiume.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contratto di Fiume, approvate in Giunta le linee guida discusse tra cittadini, aziende e associazioni

FerraraToday è in caricamento