rotate-mobile
L'iniziativa / Centro Storico / Via Borgo dei Leoni, 28

Consorzio di Bonifica, un volume racconta le antiche mappe del territorio

Il libro racchiude la storia dell'evoluzione idraulica attraverso le indicazioni cartografiche

La cartografia storica per raccontare il territorio del passato e interpretare le sfide del futuro. E' l'obiettivo del volume 'Visioni d'acque: la storia dell'evoluzione idraulica del Ferrarese raccontata in mappe', presentato giovedì 5 giugno a palazzo Naselli Crispi. 

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

All'iniziativa hanno partecipato Mauro Monti, direttore del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, Alberto Pellegrinelli, docente del dipartimento di Ingegneria Unife con l'intervento 'Specchio del mondo', Alessandro Bondesan, caposettore del sistema informativo geografico del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara con la relazione su 'L'evoluzione del territorio Ferrarese nelle cartografie', Alessandra Fiocca, docente del dipartimento di Matematica e informatica Unife con l'intervento legato a due secoli per l'interesse del Reno e, in conclusione, l'intervento 'Le opere idrauliche e la cartografia del 1700' di Maria Giulia Lugaresi, docente Unife.

Una serie di approfondimenti legati dal filo conduttore di mantenere viva la memoria del territorio e offrire un'occasione ai cittadini di scoprire, o rinnovare, quel senso di appartenenza che in passato ha permesso di realizzare grandi opere. Un tema ribadito in apertura dal direttore generale dell'ente Mauro Monti che ha evidenziato che "il nostro territorio è in continua evoluzione, e per questo la cartografia ha, ieri come oggi, un ruolo essenziale. 

A seguire il curatore Alessandro Bondesan ha spiegato che "con questo volume il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara ha voluto sottolineare la sua particolare attenzione al territorio ferrarese, raccogliendo alcune delle più importanti opere cartografiche che lo raffigurano, dall'età romana a oggi. Attraverso le riproduzioni e i contributi tecnici e storici si è cercato, dunque, di percorrere la storia attraverso le immagini, non fotografiche litografiche o pittoriche bensì quelle di una raccolta di cartografie che ne fissano luoghi e tempi, descrivono situazioni e colgono le tracce di vicende che hanno influenzato la morfologia del territorio e i popoli che l'hanno abitata. Vengono anche presentate alcune opere di importanti autori delle cartografie ferraresi affiancate a cartine schematiche, prodotte appositamente per illustrare il territorio nel periodo da esse descritto". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consorzio di Bonifica, un volume racconta le antiche mappe del territorio

FerraraToday è in caricamento