rotate-mobile
La cerimonia / Codigoro

Una corona di fiori accanto alla targa: i socialisti omaggiano la memoria di Alda Costa

La maestra trovò la morte 80 anni fa: "Il suo impegno fu un faro di speranza in un'epoca buia"

Martedì 30, nella ricorrenza degli ottanta anni dalla morte delle maestra Alda Costa, i socialisti dell’associazione socialista liberale 'Circolo del Delta' e del Psi di Codigoro (con una delegazione composta da Rita Cinti Luciani, Paolo Rossi, Francesco Fabbri, Nicola Beltrami, Giuseppe Trasforini e Mirella Brancaleoni), hanno deciso di commemorare la figura della patriota ferrarese deponendo una corona di fiori a fianco alla targa marmorea con scritto il suo nome nell’ala dell’edificio di via Riviera Cavallotti, a lei dedicata.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

La vita

Nominata maestra a Ferrara nel 1899, Alda Costa si trovò ad affrontare le ingiustizie sociali del suo tempo, impegnandosi a migliorare le condizioni di vita degli studenti e delle categorie più disagiate. Pur essendo una figura di spicco nel partito socialista, mantenne sempre separata la sua attività politica dalla professione di educatrice, concentrando il suo impegno sia nel migliorare i programmi scolastici che nel denunciare le ingiustizie sociali attraverso la scrittura sui giornali del partito.

“Il suo impegno politico e sociale è stato un faro di speranza in un'epoca buia, rappresentando la resistenza intellettuale e morale contro il regime fascista – spiegano i referenti -. Le molestie, le percosse, il licenziamento, l’allontanamento dai suoi amati scolari, il confino e ed infine l’arresto non hanno mai fermato Alda Costa nella difesa della libertà”.

La maestra socialista viene arrestata il 15 novembre 1943 ed incarcerata a Copparo con gli intenti di farle rivelare dettagli sulla Resistenza: “Alda però – viene ancora puntualizzato - mantiene la sua integrità e il suo impegno fino all'ultimo respiro. Le sue parole rivolte al pretore Del Buono prima di spirare, "Dica ai miei compagni che sono rimasta fedele al mio ideale", risuonano ancora oggi con una forza e con una dignità immensa, testimoniando il suo spirito indomito e la sua dedizione ai valori che ha difeso con tutta se stessa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una corona di fiori accanto alla targa: i socialisti omaggiano la memoria di Alda Costa

FerraraToday è in caricamento