rotate-mobile
La cerimonia / Malborghetto-Pontegradella / Via Caldirolo

Giardino Marinai d'Italia, nuovo aspetto per l'area verde davanti alla nave

Cerimonia di intitolazione della porzione di città a chi ha servito Ferrara e il Paese

Si è svolta sabato, nell'area antistante la Nave Maestrale (tra via Pomposa e via Caldirolo), la cerimonia inaugurale del giardino dedicato ai Marinai d'Italia, monumento ai caduti del mare installato nel 1985 e oggetto di restauro nel 2022 da parte dell'amministrazione, con un investimento pari a 50mila euro.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

L'opera, come detto, era stata sottoposta, nel 2022, a un profondo intervento: dopo la preliminare pulitura, erano stati realizzati il rifacimento della pavimentazione, l'integrazione di tutti gli elementi deteriorati, la stuccatura e la conseguente tinteggiatura. Era stato poi posato uno speciale antiruggine. La sigla ML che campeggia sulla fiancata sta per 'Nave Maestrale', secondo la terminologia utilizzata durante la seconda guerra mondiale.

Un momento della cerimonia nel 'Giardino Marinai d'Italia'

L'area verde era stata riqualificata nell'autunno dello stesso anno, con la pulizia delle panchine, la potatura delle piante e la piantumazione di nuovi arbusti. Sono stati i Marinai ferraresi dell'Anmi a voler dedicare lo spazio dell'area verde intorno al monumento a tutti i Marinai di terra di mare di cielo e degli abissi a ‘Giardino Marinai d'Italia’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giardino Marinai d'Italia, nuovo aspetto per l'area verde davanti alla nave

FerraraToday è in caricamento