rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
L'intervento

Caso residenzialità storica, Bergamini (Lega): "Schiaffo alla libertà dei sindaci"

Il consigliere regionale interviene sul tema: "Dalla Regione scelta miope e sbagliata"

Riceviamo e pubblichiamo:
“Alla faccia del decentramento amministrativo e dell’autonomia decisionale dei sindaci. La scelta della Giunta Bonaccini di imporre dall’alto i criteri di assegnazione delle case popolari è uno schiaffo alla libertà di azione dei primi cittadini che si trovano a gestire, ogni giorno, tra mille difficoltà la questione dell’emergenza casa e delle risposte da dare ai propri cittadini. Una scelta miope e sbagliata che riporta indietro di anni il nostro territorio di anni, rimarcando come le politiche della sinistra siano sempre e solo volte a tutelare gli immigrati anche nei momenti di maggiore difficoltà economica per il Paese e a scapito delle tante famiglie italiane bisognose.
Eliminare la possibilità di decidere quanto far pesare la residenzialità storica nel punteggio di assegnazione delle case popolari toglie un’importante leva agli amministratori locali per garantire l’equità sociale. Come Lega combatteremo in Assemblea legislativa fin da subito e fino all’ultimo per impedire questa follia. E chiediamo in questo momento a tutte le altre forze politiche che conoscono la realtà difficile che tanti cittadini stanno vivendo - pensiamo agli anziani con la pensione minime, ai genitori single o a chi ha un familiare con disabilità - di essere con noi per evitare che questa decisione si trasformi in un atto reale. Facciamo un appello anche alle forze civiche che sono presenti nella nostra assemblea affinché riflettano seriamente sul danno che porterebbe una decisione del genere a migliaia di emiliano romagnoli, già oggi e soprattutto guardando al futuro, con le sfide economiche pesanti che gli aumenti del costo della vita ci costringono ad affrontare”.
Fabio Bergamini, consigliere regionale della Lega

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso residenzialità storica, Bergamini (Lega): "Schiaffo alla libertà dei sindaci"

FerraraToday è in caricamento