rotate-mobile
Patrimonio immobiliare

Patrimonio immobiliare, a Ferrara una casa su cinque è disabitata. Tutti i numeri della provincia

L’Istat ha stilato la classifica delle città in cui il tasso di abbandono è più alto: comandano Sondrio e Aosta

In città, una casa su cinque è disabitata. E in provincia i numeri sono in ascesa. E’ questa, in sintesi, la fotografia scattata dall’Istat circa l’occupazione degli immobili in tutta Italia. A determinare l’andamento (in alto o in basso) del numero di inquilini sono diversi fattori: la crisi economica, la lontananza da zona con servizi più capillari o il calo demografico.

Tra le province dello Stivale, quella con la quota maggiore di abitazioni non occupate in modo permanente è Sondrio, con il 57,04%. Seguono Aosta (56,73%), L’Aquila (55,09%) e Imperia (51,98%). Le aree caratterizzate dai valori più bassi sono, invece, Monza (16,59%), Cagliari (14,26%), Milano (13,11%) e Prato (12,61%).

E Ferrara? Come detto, il dato non è folle. Ad essere vuoto è, infatti, ‘solo’ il 19,65% del totale del patrimonio. Ma nel resto della provincia si assiste quasi ovunque a un leggero incremento, fatta eccezione per Comacchio – vera e propria patria delle seconde case - dove la percentuale è del 75,92%.

Scendendo nel dettaglio, comunque, troviamo Cento al 18,08%, Argenta al 23,59%, Copparo 23,21%, Jolanda 25,21%, Portomaggiore 21,7%, Fiscaglia 27,18%, Mesola 26,79%, Lagosanto 24,09%, Ostellato 24,75%, Codigoro 23,09%, Goro 23,96%, Riva del Po 30,28%, Tresignana 22,94%, Voghiera 18,01%, Masi Torello 19,73%, Vigarano 13,4%, Bondeno 24,9%, Terre del Reno 22,17% e Poggio Renatico 17,69%. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patrimonio immobiliare, a Ferrara una casa su cinque è disabitata. Tutti i numeri della provincia

FerraraToday è in caricamento