rotate-mobile
Arte / Comacchio

La Casa Museo Remo Brindisi presente al Fuorisalone del mobile di Milano

L'iniziativa artistica 'Adrenalina' visibile nell'esposizione collettiva 'Design Variations'

Al Fuorisalone del mobile di Milano approda la Casa Museo Remo Brindisi. A questo proposito il marchio Adreanalina, con un allestimento di gigantografie in bianco e nero su una collezione storica di divani e poltrone dell'azienda, è entrata nella Casa Museo Remo Brindisi a Comacchio, manifesto dell'integrazione delle arti, voluta dal noto artista per ospitare la sua collezione di opere moderne e contemporanee.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Un vero e proprio omaggio di Adrenalina al maestro Remo Brindisi, che credeva fortemente nella commistione delle discipline artistiche e nell'eclettismo. In occasione del primo Fuorisalone di Adrenalina, il brand sceglie di raccontare questo esperimento di creazione artistica negli spazi del Garage in viale Gorizia all'interno della collettiva Design Variations. 

'Adrenalina incontra Remo Brindisi' si colloca all'interno di un processo di rebranding partito nel 2023 con Debonademeo, art director dell'azienda dal 2020. L'architettura total white della Casa Museo, costruita dall'artista tra il 1971 e il 1973 con la designer e architetto Nanda Vigo, ospita una selezione delle icone Adrenalina di un bianco assoluto che senza picchi di protagonismo dialogano con l'elemento architettonico. Il marchio, noto per i suoi colori decisi, opta per l'assenza cromatica come scelta stilistica per evidenziare l'essenza del segno dei suoi pezzi.

Anche le figure umane rappresentate nelle immagini, attraverso gli scatti di Mauro Foli con l'elaborazione grafica dello studio Vzn, come nelle opere di Remo Brindisi, sono sagome scure i cui movimenti vagamente performativi sembrano echeggiare le linee architettoniche e i dettagli progettuali degli arredi. La galleria di gigantografie fotografiche farà da sfondo a prodotti reali da toccare e dove potersi accomodare. I visitatori della Design Week sperimenteranno dunque un viaggio visivo e sensoriale dove arte, architettura e design si fondono in un racconto di innovazione. 

Immersa nella pineta del Lido di Spina, la Casa Museo Remo Brindisi è stata costruita tra il 1968 e il 1973 dal pittore Remo Brindisi. Un luogo dal carattere unico perché ha unito, fin dalla sua realizzazione, le funzioni di casa per le vacanze, museo d'arte contemporanea aperto a tutti, studio d'artista, luogo per manifestazioni culturali. L'architettura del museo è opera dell'architetto-designer Nanda Vigo. Brindisi e Vigo hanno collaborato con l'intento di creare un esperimento-manifesto di 'integrazione delle arti' (architettura, design, scultura, pittura) e di quotidianità vissuta con l'arte.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Casa Museo Remo Brindisi presente al Fuorisalone del mobile di Milano

FerraraToday è in caricamento