rotate-mobile
Sociale

Carte solidali, pubblicate le liste di Inps: il Comune avvia la comunicazione ai 1430 beneficiari

La tessera dà diritto ai 382,50 euro utilizzabili per comprare generi alimentari di prima necessità

Nella mattina di martedì, il Comune ha avviato le procedure di comunicazione ai beneficiari per il ritiro della carta 'Dedicata a te', il sostegno economico messo in campo dal governo centrale che consiste in una tessera prepagata su cui è caricato un importo di 382,50 euro, spendibile nell'acquisto di beni alimentari di prima necessità. Sul territorio comunale, le famiglie che possono accedere alla misura sono 1430 e sono state individuate da Inps secondo i criteri definiti dal Decreto interministeriale emanato da Masaf e Mef.

"Il ruolo delle Amministrazioni locali - ha sottolineato Cristina Coletti, assessora alle Politiche sociali e a Stato civile e Anagrafe - è stato prima di tutto effettuare i controlli anagrafici sulle liste dei beneficiari redatte da Inps a inizio giugno. Siamo stati fra i primi Comuni d'Italia a compiere questo adempimento, e oggi, nonostante un attacco hacker che ha messo a dura prova ogni settore comunale, iniziamo nei tempi previsti la fase che ci vedrà contattare le persone per metterle a conoscenza di rientrare in questa opportunità. Ai cittadini che ricevono la comunicazione da parte del Comune verrà specificata la necessità di recarsi presso l'Urp di piazza Municipale 23, luogo deputato per la distribuzione delle lettere con il codice identificativo con cui ci si dovrà presentare negli uffici postali per ritirare la tessera fisica".

I beneficiari saranno contattati via telefono, anche con sms, tramite email oppure verranno raggiunti con la consegna della comunicazione di accesso al beneficio al proprio domicilio dai volontari dell'Associazione nazionale carabinieri-Alto Ferrarese, con la quale il Comune ha sottoscritto un'apposita convenzione. I volontari si recheranno solamente presso le abitazioni di coloro che nella banca dati dell'anagrafe non hanno riferimenti oltre al luogo di residenza.

"Ringrazio tutti gli uffici - ha aggiunto Cristina Coletti - in particolare i servizi Anagrafe e Stato civile, Politiche sociali e Informativi che hanno profuso uno sforzo enorme, specialmente a seguito dell'incidente informatico, per consentire alle famiglie più fragili di ricevere le risposte che attendevano, nel rispetto delle scadenze stringenti. Un ringraziamento anche ad Anc-Alto Ferrarese, la cui collaborazione si dimostra ancora una volta preziosissima e fondamentale per fronteggiare i bisogni della popolazione".

La tessera, che dà diritto ai 382,50 euro utilizzabili esclusivamente per comprare generi alimentari di prima necessità, dovrà essere attivata entro il 15 settembre 2023. Per farlo, è sufficiente effettuare una transazione negli esercizi di vendita, riconoscibili anche perché espongono il logo 'Dedicata a te'. Secondo un accordo gestito dal governo con Gdo-Confesercenti, nei punti vendita convenzionati si può ottenere uno sconto del 15% sulla spesa, cumulabile con le altre offerte.

Secondo quanto stabilito dal decreto, le 1430 famiglie riconosciute da Inps come beneficiarie presentano un Isee inferiore ai 15mila euro. Priorità è stata data ai nuclei con componenti nati fra il 2023 e il 2009, poi quelli con componenti nati fra il 2008 e il 2005 e, a seguire, tutti gli altri. Il contributo non spetta a chi è già titolare di altre forme di sostegno economico come Reddito di cittadinanza, Reddito di inclusione e qualsiasi altra misura di inclusione sociale o sostegno alla povertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carte solidali, pubblicate le liste di Inps: il Comune avvia la comunicazione ai 1430 beneficiari

FerraraToday è in caricamento