rotate-mobile
Sanità

'Cardiologie aperte', le Aziende sanitarie ferraresi aderiscono all'iniziativa

La Fondazione 'Per il tuo cuore' attiverà il numero verde gratuito per tutta la settimana

Le malattie cardiovascolari rappresentano ancora oggi la prima causa di morte in Italia e nei paesi industrializzati. Per questo motivo è fondamentale ridurre il rischio cardiovascolare e aumentare la consapevolezza dei cittadini sul fatto che la maggior parte degli eventi è evitabile grazie alla prevenzione. La 'Fondazione per il tuo cuore', l'ente di ricerca dell'Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri, impegnato nella prevenzione cardiovascolare, anche quest'anno ha promosso l'iniziativa 'Cardiologie aperte', che si svolgerà dal 12 al 18 febbraio. Al progetto hanno aderito oltre 200 strutture cardiologiche ospedaliere italiane, consapevoli del ruolo fondamentale del cardiologo nella promozione della prevenzione e nel controllo dei fattori di rischio.

Per tutta la settimana la Fondazione attiverà il numero verde gratuito 800 05 22 33, dedicato ai cittadini che potranno chiamare per porre domande sulle malattie del cuore. Quesiti ai quali risponderanno i cardiologi delle strutture aderenti all'iniziativa. Tra questi, anche i professionisti dell'Azienda ospedaliera universitaria e dell'Ausl di Ferrara. I medici della Cardiologia dell'ospedale di Cona, diretta dal docente Gabriele Guardigli, risponderanno al numero verde dal 12 al 18 febbraio, dalle 10 alle 12 e dalle ore 14 alle 16. Tanti i professionisti del reparto del 'Sant'Anna' coinvolti nell'iniziativa i medici: Cristina Balla, Matteo Serenelli, Elisabetta Tonet, Alessandro Fucili e Paolo Cimaglia.

"La conoscenza dei fattori di rischio legati ai comportamenti non corretti come il fumo, l'alcol, la sedentarietà, l'errata alimentazione e di alcune condizioni cliniche come l'ipertensione, l'ipercolesterolemia e il diabete - ha sottolineato il docente Guardigli, Past-President di Anmco Emilia-Romagna - rappresenta la pietra miliare della prevenzione. La comunicazione e l'informazione possono svolgere un ruolo fondamentale nella sensibilizzazione della popolazione, a partire dall'età scolare, con l'obiettivo di un corretto stile di vita come modello condiviso. Le tematiche giornaliere introdotte quest'anno, come la cardiologia di genere e la cardioncologia, rappresenteranno un ulteriore stimolo di approfondimento e conoscenza per i cittadini".

I medici della Cardiologia provinciale di Ferrara, dell'ospedale di Cento e dell'ospedale del Delta, diretta dal docente Biagio Sassone, risponderanno al numero verde nelle giornate di martedì 13, giovedì 15 e venerdì 16 febbraio, dalle 14 alle 16. Durante i colloqui con i cardiologi, sarà possibile avere informazioni sulla prevenzione e cura delle malattie cardiovascolari. Durante tutta la settimana, inoltre, sia in occasione di visite presso gli ambulatori di cardiologia che alla dimissione dal reparto, verranno distribuiti opuscoli informativi, prodotti da Anmco, con importanti raccomandazioni su come combattere i fattori di rischio delle malattie cardiovascolari, utili in qualsiasi fascia d'età. 

"Ritengo molto importante – ha commentato la dottoressa Monica Minarelli, cardiologa del reparto di Cardiologia-Terapia Intensiva dell'ospedale Santissima Annunziata di Cento e membro del consiglio regionale Anmco - aderire a questo progetto in un momento storico in cui la telemedicina riveste un ruolo sempre più importante, anche nell'intercettare situazioni potenzialmente evolutive. Questa è un'opportunità per il cittadino per interfacciarsi con uno specialista che saprà consigliare eventuali interventi migliorativi dello stile di vita o approfondimenti, nel caso in cui lo ritenesse opportuno".

Il dottore Paolo Tolomeo, cardiologo dell'ospedale di Cento e Delta, ha aggiunto che "la capacità di sintonizzarsi sui molteplici canali resi disponibili dalle forme moderne di telecomunicazione, rappresenta una rivoluzione della medicina odierna che da sempre è legata al contatto fisico e ravvicinato con il paziente e da oggi si arricchisce di valutazioni a distanza che, affiancandosi alle prestazioni più convenzionali, ne ampliano lo spettro migliorandone flessibilità e sostenibilità. Tutto questo passa da una revisione culturale che vede noi medici coinvolti in prima persona e che si configura come una vera e propria sfida. La Cardiologia provinciale di Ferrara accetta con entusiasmo queste nuove metodiche e l'adesione all'iniziativa 'Cardiologie aperte', promossa da Anmco, ne costituisce una dimostrazione tangibile". 

Quest'anno la Fondazione 'Per il tuo cuore' ha posto l'accento su alcuni temi specifici con l'obiettivo di sensibilizzare i cittadini e prevenire alcune delle più diffuse patologie cardiovascolari. Ogni giorno della settimana sarà infatti dedicato a un approfondimento tematico specifico sui seguenti argomenti: lunedì 12 febbraio sulla fibrillazione atriale; martedì 13 febbraio sulla cardioncologia; mercoledì 14 febbraio sulla cardiologia di genere; giovedì 15 febbraio sullo scompenso cardiaco; venerdì 16 febbraio sulla prevenzione dei fattori di rischio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Cardiologie aperte', le Aziende sanitarie ferraresi aderiscono all'iniziativa

FerraraToday è in caricamento