rotate-mobile
Carabinieri / Comacchio

Dal furto al supermercato all'arresto del cuoco: Pasqua di manette e denunce

Diverse irregolarità contestate dai carabinieri in varie parti della provincia: i dettagli

Un arresto, quattro denunce e due sanzioni. E’ questo il resoconto dell’attività di controllo dei carabinieri – coadiuvati dai colleghi della Forestale e da quelli del Nas di Bologna – durante il lungo ponte pasquale. Nella fattispecie, le verifiche (a 30 veicoli e 56 persone) si sono concentrate nella zona del litorale, tra Comacchio, Lagosanto, Codigoro e Goro.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Cuoco in arresto

Le manette sono arrivate per un cuoco di 38 anni di origini pakistane, rintracciato a Lido delle Nazioni: lo stesso, infatti, doveva scontare sei mesi di reclusione per reati inerenti a stupefacenti, commessi a Raffadali (Agrigento) nel 2018. Dopo le formalità di rito alla Stazione di Porto Garibaldi, lo straniero è stato condotto nel carcere di Ferrara.

Guida in stato di ebbrezza

Tre persone (tutte 40enni) sono poi state denunciate alla Procura di Ferrara per guida in stato di ebbrezza, in quanto sono state controllate mentre si trovavano al volante (nei pressi di Lido degli Estensi, Porto Garibaldi e Lagosanto) e sono state trovate con tassi alcolemici oltre il consentito. Oltre alla già citata denuncia, è scattato anche il ritiro della patente.

Furto al supermercato

A Codigoro una donna di 65 anni è stata denunciata per tentato furto in un supermercato. La stessa, infatti, ha nascosto all’interno della propria borsa alcuni generi alimentari per un controvalore di poche decine di euro. Il tutto, dopo aver staccato da ogni confezione il talloncino dell’antitaccheggio. La malvivente è però stata notata e fermata.

Segnalazioni per droga

I carabinieri, sempre nel corso dei medesimi controlli, hanno anche identificato un uomo di 46 anni e una ragazza di 19 anni, trovati in possesso di pochi grammi di hashish e marijuana. Le due persone, al termine delle formalità, sono state segnalate al prefetto quali assuntori.

Negozio non in regola

Infine, i militari dell’Arma hanno anche ispezionato un locale di somministrazione di bevande, a Comacchio. Insieme ai colleghi del Nas, i carabinieri hanno riscontrato carenze igienico-sanitarie e, di conseguenza, hanno richiesto l’immissione di provvedimenti prescrittivi all’Ausl. Parallelamente, due aziende di Lagosanto, sono risultate in regola con le norme in materia di stoccaggio di fitofarmaci da utilizzare in agricoltura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal furto al supermercato all'arresto del cuoco: Pasqua di manette e denunce

FerraraToday è in caricamento