rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Maltempo

Grandinata, Bonaccini e Priolo in visita nelle zone colpite: “Velocità nei rimborsi”

Il presidente regionale e l’assessore sono stati a Cento, Terre del Reno e San Bartolomeo

Prima tappa Galliera, nel bolognese. Poi Cento. Di seguito Finale Emilia, in provincia di Modena, per poi tornare nel ferrarese, con l’incontro alle Terre del Reno e, per finire, la visita a San Bartolomeo in Bosco, una delle frazioni più colpite. Territori diversi, ma tutti flagellati dal violento nubifragio di sabato scorso.

Dopo quello di lunedì nel ravennate, mercoledì è stata la volta di un nuovo sopralluogo per il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e per la vicepresidente con delega alla Protezione civile, Irene Priolo, Incontri con sindaci, amministratori e comunità per fare il punto sui danni: dalle abitazioni alle coltivazioni, dalle automobili, fino a strutture e spazi pubblici.

Un momento di confronto a Dodici Morelli

I tecnici dell’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile stanno tra l’altro completando, insieme agli enti locali, la ricognizione dei danni, necessaria per la richiesta di stato di emergenza nazionale che verrà inoltrata al Governo.

“A noi interessa riuscire a garantire la velocità dei rimborsi - hanno sottolineato Bonaccini e Priolo -: con lo stato di emergenza nazionale, chiederemo che venga replicato questo stesso meccanismo, deciso insieme al Dipartimento nazionale di Protezione civile, anche per i territori colpiti dal nubifragio di sabato scorso. Lavoriamo nell’interesse delle nostre comunità, facciamo tutto il possibile per aiutare chi è stato colpito”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grandinata, Bonaccini e Priolo in visita nelle zone colpite: “Velocità nei rimborsi”

FerraraToday è in caricamento