rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
La storia / Copparo

Bimba ferrarese lo salva in guerra, l'ex pilota irlandese: "Dove sei? Ti devo la vita"

John Allman Hemingway cerca la sua eroina: la notizia sta facendo il giro del mondo

La guerra come zavorra dolorosa che tenta d'inghiottire i ricordi, e le relazioni umane, per quanto improvvise e fugaci, come scintille che riaffiorano luminose sul tempo. C'è una storia, riportata dal quotidiano Il Messaggero, che pesca indietro fino al periodo del secondo conflitto mondiale, e lega le esistenze di un ex soldato irlandese, adesso ultracentenario, e una bambina del territorio copparese che, all'epoca, lo accompagnò verso la salvezza. A tentare di riannodare quei fili, l'agilità dello strumento dei social network.

La pagina Facebook 'Archeologi dell'Aria Aps - Museo 'La Tratta' Copparo-Fe' ha infatti pubblicato un appello. Un messaggio rivolto alla cittadinanza di Copparo, rilanciato anche del medesimo Comune e finalizzato ad agevolare un eventuale incontro fra i due protagonisti della vicenda. "Cerchiamo una donna di Copparo - recita il post - o i suoi famigliari. Quando era una bambina di 7-8 anni, salvò la vita di un aviatore della Royal Air Force caduto in provincia di Ferrara, l'irlandese John Allman Hemingway. Il 23 aprile 1945 il pilota alleato decollò con uno Spitfire Mk IX da Ravenna per colpire una colonna corazzata tedesca dalle parti di Ferrara, ma il caccia venne colpito dalla contraerea". 

Il post ha aggiunto che "ancora tramortito per l'atterraggio di emergenza, stava per essere fatto prigioniero dai tedeschi quando una famiglia di Copparo (Ferrara) lo nascose con l'aiuto della Resistenza. Solo che i nazisti cercavano quel pilota e perquisivano le case minacciando di uccidere tutti: allora di notte John, uno spilungone, vestito con gli abiti di un contadino alto la metà di lui, venne affidato a una bimba di 7 anni". 

A quel punto, ha concluso la pagina degli Archeologi dell'Aria che "la piccola, abilissima, guidò il 'papà' per molte ore nel buio per attraversare la linea del fronte e recapitare il pilota agli angloamericani. Missione compiuta", aggiungendo il commento del militare, "per tutte quelle ore ho avuto una paura fottuta non per la mia vita, sono irlandese, ma ero terrorizzato di diventare la causa della morte di quella bimba così coraggiosa", e le domande su "dov'è adesso quella 'bimba' di 85 anni" e se "c'è ancora oppure ci sono suoi figli o suoi familiari". Infine l'appello giunto Da Dublino: "Fatevi sentire da Copparo, l'ultimo sopravvissuto della Battaglia di Inghilterra vi deve la vita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba ferrarese lo salva in guerra, l'ex pilota irlandese: "Dove sei? Ti devo la vita"

FerraraToday è in caricamento