rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Cultura / Giardino-Arianuova-Doro / Viale della Costituzione

Dalle baby gang all'usura e al caporalato, torna la 'Festa della legalità, della responsabilità e dei diritti'

Tre giorni di iniziative, seminari ed eventi aperti alla cittadinanza all'interno del parco Coletta

Un appuntamento giunto alla sua quattordicesima edizione animerà in tre giornate l'area verde di parco Coletta. Ritorna la Festa della legalità, della responsabilità e dei diritti, la manifestazione organizzata dal Comune in collaborazione con il Centro di mediazione e realizzata grazie ai contributi dell'Area sicurezza urbana e legalità della Regione Emilia-Romagna. Dal 4 al 6 maggio, spazio dunque a iniziative, seminari ed eventi aperti a tutta la cittadinanza, con ospiti ed esperti provenienti da tutta Italia.

"Quest'anno, su mia proposta - ha affermato il vicesindaco Nicola Lodi - abbiamo inserito nella programmazione alcune iniziative in cui parlare di identità di genere. Ci saranno tanti contenuti su tematiche attuali e stringenti per cui l'invito a partecipare è aperto a tutta la cittadinanza. Fiore all'occhiello di questa Festa sono la premiazione del Cittadino responsabile, che sarà conferito a un cittadino che si è distinto per un'azione di forte impatto, e il seminario organizzato dal Forum italiano della sicurezza urbana. Il fatto che il parco Coletta sia la location in cui si terrà l'incontro del Fisu e che sia il luogo in cui si parla di sicurezza, legalità e responsabilità è il riconoscimento di un grande lavoro di rilancio di quell'area portata avanti dall'Amministrazione comunale".

Moltissime le novità di quest'anno, a partire dalla collaborazione con il Forum italiano sicurezza urbana, che per la prima volta realizzerà a Ferrara un seminario dedicato agli amministratori. Uno dei temi più dibattuti a livello locale e nazionale riguarda il fenomeno delle baby gang. I tecnici, provenienti da tutti i Comuni Italiani, saranno gli ospiti che porteranno le loro esperienze di lavoro e di analisi del fenomeno. Un altro tema trattato sarà quello dell'usura, con la presentazione della ricerca che lo stesso Comune di Ferrara ha commissionato all'Università di Modena e Reggio Emilia per indagare la presenza del fenomeno nel territorio.

All'interno della Festa si parlerà anche di diritti. Più nello specifico, al centro dei dibattiti ci saranno il diritto all'autonomia per le persone disabili, attraverso il racconto e testimonianze dirette, e di identità di genere, partendo dall'esperienza concreta del Centro Antidiscriminatorio di Arcigay Ferrara 'Gli Occhiali d'oro'.

Non mancherà inoltre il seminario, con accreditamento, dedicato alla categoria professionale dei giornalisti, sul tema del caporalato, a cura dell'ufficio stampa del Comune. Un approfondimento sulle nuove forme di sfruttamento con un focus sulle possibili azioni che si possono mettere in campo per contrastare questo pericoloso fenomeno. Saranno previsti, inoltre, momenti di svago e aggregazione, come lo spettacolo teatrale 'I Giorni di Giuda - Intervista marziana a Paolo Borsellino', a cura della Compagnia del Teatro civile di Palermo: un'intervista immaginaria, realmente concordata ma mai realizzata, al giudice Borsellino; la proiezione del film 'Non conosci Papicha' a cura di Arci Ferrara, una pellicola di denuncia e di lotta per i diritti delle donne, ma anche musica live e rinfreschi realizzati dalla Cooperativa Il Germoglio e dall'Associazione Lo Specchio, le quali si occupano di disabilità e inclusione.

L'apertura della Festa è prevista il giorno giovedì 4 maggio, alle ore 9, con i saluti istituzionali e la consueta premiazione al Cittadino responsabile 2023 davanti alle autorità cittadine. Presenti anche le scuole, con il gruppo artistico-musicale 'The New Poets', un progetto a cura del docente Marco Toscano dell'Istituto Copernico-Carpeggiani, che si esibirà con la canzone 'Capaci'. La Festa è realizzata in collaborazione con il Forum italiano sicurezza urbana, Avviso pubblico, Comune di Cento, Fondazione emiliano romagnola vittima di Reati, Arci Ferrara, Arcigay 'Gli occhiali d'oro', ufficio stampa del Comune di Ferrara, gruppo musicale 'New Poets', Ultimo Baluardo, Associazione Lo Specchio, Ristorante 381 - Storie da Gustare della Cooperativa Il Germoglio.

Tutti gli incontri sono a ingresso gratuito. In caso di pioggia, gli appuntamenti si terranno nella Sala polivalente del Grattacielo, in viale Cavour 189. Informazioni sul programma sono disponibili contattando il Centro di mediazione sociale del Comune al numero telefonico 0532 770504, o all'indirizzo email. Sono attive anche le pagine Facebook dedicate alla Festa della legalità e della responsabilità, e al Centro mediazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalle baby gang all'usura e al caporalato, torna la 'Festa della legalità, della responsabilità e dei diritti'

FerraraToday è in caricamento