rotate-mobile
Natale / Centro Storico / Via Ripagrande

Le atmosfere del Coro polifonico nella Casa residenza per anziani Asp

Il concerto dell'ensemble si è svolto sotto la guida del direttore Francesco Pinamonti

Le suggestioni del Natale sono entrate nella Casa residenza anziani Asp di via Ripagrande. Il tradizionale concerto natalizio del Coro polifonico Santo Spirito è stato infatti dedicato agli ospiti dei nuclei assistenziali della struttura, nel pomeriggio dello scorso sabato 16 dicembre. "Che queste feste siano all'insegna degli affetti e della serenità", l'augurio rivolto agli ospita da parte dell'assessora comunale alle Politiche sociali Cristina Coletti. L'ensemble, sotto la guida del direttore Francesco Pinamonti, ha riempito di gioia la Sala Romagnoli con le note dei grandi classici natalizi dell'ultracentenario repertorio di musica sacra. L'iniziativa è stata direttamente sostenuta dall'Amministrazione comunale con un contributo economico di 750 euro, proposto dall'assessore Cristina Coletti.

"Un anno fa - ha sottolineato Coletti - questa ricorrenza aveva segnato la ripartenza delle attività organizzate all'interno di Asp. L'occasione odierna dà continuità alla tradizione che unisce Asp e il Coro polifonico Santo Spirito da tanti anni, e soprattutto alle manifestazioni volte a portare felicità da condividere fra gli ospiti della residenza, i loro familiari e gli operatori che ogni giorno si prendono cura degli anziani, con affetto e professionalità. Un plauso va all'Amministratore unico Cristina Pellicioni e al direttore Stefano Triches, ma anche a tutto il personale di Asp per la sensibilità che consente di portare tante iniziative gioiose per il benessere degli ospiti. Per l'emozionante concerto ringrazio il direttore del Coro polifonico Francesco Pinamonti e il suo presidente Mauro Vignolo, per l'immutato entusiasmo nel voler rinnovare una tradizione vincente".

Fondato nel 1986 per il Coro polifonico Santo Spirito, è l'edizione numero 20 dell'esibizione canora in favore di coloro che soggiornano all'interno della residenza di via Ripagrande. Quella proposta è una scaletta composta da brani italiani e carol inglesi, con melodie che spaziano dall'epoca rinascimentale fino ai giorni nostri. "Per noi - ha commentato il presidente del Coro polifonico di Santo Spirito Mauro Vignolo - è sempre una grande gioia essere qui. Siamo grati all'Amministrazione comunale e ad Asp, perché ormai non è Natale senza questo evento che avvia la lunga serie di appuntamenti festivi del nostro coro".

Il concerto di Natale 2022 è stato il primo evento in assoluto dopo le restrizioni pandemiche. Da lì in avanti l'Amministrazione comunale, attraverso Asp, ha sviluppato diverse iniziative che hanno consentito agli ospiti di festeggiare il Carnevale e la Festa della Donna, oltre a un ciclo di 7 concerti pomeridiani in concomitanza con le festività pasquali. Inoltre è stato pensato un ciclo di 10 incontri rivolti alla figura del caregiver, che si concluderà a gennaio e incentrato su come gestire lo stress nel prendersi cura di un familiare a carico. Musica ancora protagonista nell'ambito del percorso avviato a novembre dedicato agli anziani del Centro Diurno e dell'Alta Intensità Assistenziale, che si protrarrà a cadenza settimanale fino al prossimo giugno, basato sulla disciplina della Musicoterapia. "Tante iniziative variegate, tutte finalizzate a portare serenità e creare benessere diffuso, obiettivo primario della nostra Azienda Servizi alla Persona", ha concluso Cristina Coletti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le atmosfere del Coro polifonico nella Casa residenza per anziani Asp

FerraraToday è in caricamento