rotate-mobile
L'iniziativa

'Art&Food', una mappa delle risorse artistiche e culinarie del territorio

Il progetto di valorizzazione è promosso dall'Associazione 'La strada dei vini e dei sapori'

Un itinerario inedito dell'iconografia enogastronomica ferrarese presente in città, per guidare il visitatore a scoprire le raffigurazioni artistiche più significative delle produzioni locali. 'Art&Food' è il nome della mappa realizzata dall'associazione La strada dei vini e dei sapori di Ferrara e dal Comune di Ferrara. L'attività di mappatura dell'itinerario, che vedrà sicuramente nei prossimi anni un'implementazione dei punti di interesse, ha visto la collaborazione dell'Amministrazione comunale, dell'Ente Palio e della commissione storico-artistica, di Silvia Ferretti e del gruppo di guide turistiche associate a La strada dei vini e dei sapori della Provincia.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

L'idea è stata di mappare punti di interesse che potessero anche sfociare in un itinerario inedito all'interno della città di Ferrara che vada a riconoscere e individuare le raffigurazioni più significative riguardanti l'enogastronomia, presenti nelle riproduzioni artistiche della città dall'epoca tardo medievale, passando per il Rinascimento sino all'epoca moderna e contemporanea nella Ferrara metafisica di de Chirico; l'idea si è poi estesa ad altre suggestioni collegate all'enogastronomia e alla storia della città.

Il risultato di questa ricerca si è tradotto in una mappa inedita riportante sul fronte la dislocazione dei vari punti di interesse, sul retro la relativa spiegazione. L'itinerario è consultabile anche tramite Google Maps attraverso Qr code riportato sulla mappa cartacea. Le tappe attualmente individuate sono 10, ma alcune di loro presentano più punti di interesse. Tra le tappe c'è spazio per la Certosa Monumentale, il campanile del Duomo, il Museo d'Arte moderna e contemporanea 'Filippo de Pisis', il Castello Estense, palazzo Municipale, il Museo della Cattedrale, via Vignatagliata, palazzo Schifanoia, palazzo Costabili e l'ex caffè Folchini.

L'assessore comunale al Turismo Matteo Fornasini ha ricordato che l'iniziativa "rappresenta un ulteriore progetto di valorizzazione del nostro territorio impostato assieme al nostro partner strategico La strada dei vini e dei sapori che ringrazio per il costante impegno e professionalità. Coniugare il turismo enograstonomico con i percorsi storico culturali della città è una innovazione che darà frutti nei prossimi mesi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Art&Food', una mappa delle risorse artistiche e culinarie del territorio

FerraraToday è in caricamento