rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Archeologia / Comacchio

Archeologia, in arrivo 160 nuovi reperti al Museo Delta Antico

Il materiale è destinato ad arricchire la sezione etrusca della collezione

La collezione del Museo Delta Antico si è arricchito di 160 nuovi reperti. Si tratta di vasi, unguentari, crateri e coppe provenienti dall'antica città etrusca di Spina, frutto di recuperi effettuati dalle forze dell'ordine dal 1924 al 1965. Il loro approdo al Museo Delta Antico è legato alla sottoscrizione di un protocollo d'intesa tra il Comune di Comacchio e la Direzione regionale Musei Emilia-Romagna. Materiale destinato a impreziosire la sezione etrusca della collezione museale, che può vantare già una ricca esposizione di pregio.

"E' un altro momento storico per il nostro Museo che si arricchisce di ben 160 reperti di alto valore scientifico, che segue quello del maggio 2022 quando sono giunti a Comacchio i vasi attici e i corredi delle tombe numeri 579 e 19C, per complessivi 64 reperti. Questi risultati sono il frutto della proficua collaborazione tra i musei di Comacchio e Ferrara, che continuerà anche nel prossimo futuro", ha dichiarato l'assessore comunale alla Cultura Emanuele Mari. "Il Museo deve essere una realtà dinamica, in continua evoluzione", ha osservato Marco Bruni, direttore del Museo Delta Antico, aggiungendo che "lavoriamo per ampliare la nostra collezione e per far conoscere sempre più la storia di Comacchio e del suo territorio".

Il direttore del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara Tiziano Trocchi ha sottolineato che "siamo particolarmente soddisfatti di questo nuovo risultato che vede ancora rafforzarsi i rapporti di collaborazione positiva e costruttiva tra Museo Archeologico Nazionale di Ferrara e Museo Delta Antico, tra la Direzione regionale Musei Emilia-Romagna e il Comune di Comacchio, nel comune intento di valorizzare al meglio il patrimonio archeologico straordinario che l'antica Spina etrusca ci ha restituito, portandolo a conoscenza di un pubblico sempre più vasto". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Archeologia, in arrivo 160 nuovi reperti al Museo Delta Antico

FerraraToday è in caricamento