rotate-mobile
Salute / Aguscello-Cona-Quartesana / Via Aldo Moro, 8

Alopecia, una giornata di incontri informativi gratuiti all'ospedale

In occasione della giornata nazionale, l'Azienda invita tutti i cittadini

Giornata dell’alopecia areata, via ai colloqui informativi. Venerdì, in occasione della ricorrenza nazionale, anche Ferrara sarà centro di incontri per i cittadini. Nello specifico, l’unità operativa di Dermatologia di Cona - diretta da Monica Corazza – organizza dei momenti gratuiti al Sant’Anna.

Durante la giornata i pazienti potranno accedere agli ambulatori per ricevere informazioni riguardanti la patologia e i suoi trattamenti. I colloqui si svolgeranno dalle 9 alle 12, presso l’Aula 3.35.08, che si trova all’1B3, dove saranno presenti i medici dermatologi e i volontari Aipaf. Nel caso in cui venisse confermata una diagnosi di alopecia areata, i pazienti verranno presi in carico per poter proseguire l’opportuno iter diagnostico-terapeutico.

La patologia

L'alopecia areata è una patologia autoimmune caratterizzata da perdita di capelli o peli corporei. Si tratta di una forma di alopecia non cicatriziale e pertanto potenzialmente reversibile, che impatta gravemente sulla qualità di vita dei pazienti. Il rischio, nell'arco della vita, è di circa il 2%.

L'età media di insorgenza della patologia sembra essere compresa tra i 25 e i 36 anni e l'incidenza sembra aumentare quasi linearmente con l'età. L’esordio precoce (tra i 5 e i 10 anni) è solitamente correlato a forme più severe.

Clinicamente la malattia si manifesta con la comparsa di una o più chiazze rotondeggianti e ben circoscritte in cui non si ha più la crescita dei peli, mentre la pelle non presenta rilevanti alterazioni. L’alopecia areata si presenta più comunemente sul cuoio capelluto e sulla barba. L'esordio è solitamente rapido e può progredire fino a provocare la perdita completa dei capelli sul cuoio capelluto.

In alcuni casi è possibile una remissione spontanea della patologia, in particolar modo nelle forme meno gravi, mentre negli altri casi risulta necessario un intervento terapeutico. Fino al 34-50% dei pazienti può infatti guarire spontaneamente entro un anno, sebbene in numerosi casi siano possibili recidive anche a distanza di anni.

Per quanto concerne la terapia, i corticosteroidi intralesionali e topici sono considerati il trattamento di prima linea per la maggior parte dei pazienti con alopecia areata a chiazze. I pazienti con malattia estesa (perdita di capelli del cuoio capelluto superiore al 50%), possono essere invece trattati con immunoterapia topica. Le terapie sistemiche, infine, sono generalmente riservate ai pazienti con alopecia areata grave.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alopecia, una giornata di incontri informativi gratuiti all'ospedale

FerraraToday è in caricamento