rotate-mobile
Maltempo

Maltempo, precipitazioni nella media. Sale la piena del Po: "Nessuna criticità"

Scongiurati gli eventi violenti, ma l'allerta gialla prosegue. Consorzio di Bonifica: "Siamo tranquilli"

Tutto sotto controllo. C’è grande attenzione per il maltempo che sta attraversando in queste ore gran parte del Nord Italia, colpendo pesantemente il modenese, il bolognese, Lombardia e Veneto. Secondo quanto dichiarato dal Consorzio di Bonifica, il Ferrarese pare finora sostanzialmente risparmiato dai fenomeni più estremi come le bombe d’acqua, registrando precipitazioni in linea con il periodo: 35 millimetri da inizio mese, con una media di 5 millimetri nella giornata di lunedì.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Pioggia

Dalle prime ore di martedì l’area più piovosa è stata quella di Bondeno, con 22 millimetri contro una media del comprensorio di 7 millimetri. Piogge comunque modeste se rapportate a quanto sta invece avvenendo nell’area tra bolognese e modenese, dove in poche ore lunedì sono scesi oltre 175 millimetri, la quantità media che solitamente si registra in un periodo di tre mesi.

“La situazione è sotto controllo e monitorata costantemente - afferma Alessandro Buzzoni, dirigente dell’Area Territorio del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara – e il nostro sistema è in grado di smaltire senza particolari criticità queste quantità di acqua. Inoltre, l’ingente pioggia caduta nell’area occidentale rispetto la nostra provincia sta, pur lentamente, transitando attraverso il Bacino Burana - Po di Volano”.

I controlli agli impianti

Fiumi

La portata dei fiumi è, come previsto, in crescita: Panaro e Reno sono aumentati di circa 1,30 metri nella mattinata di martedì, mentre la piena del Po è transitata a Boretto nelle ultime ore di sabato 18 e a Pontelagoscuro nelle prime ore di lunedì 20. A Boretto, punto di riferimento che anticipa la tendenza a Pontelagoscuro di poco più di un giorno, ha iniziato ad aumentare nuovamente dalle 6 di martedì (+6 centimetri in tre ore).

Una situazione stabile che al momento non desta, dunque, particolari preoccupazioni, come spiega il presidente del Consorzio di Bonifica, Stefano Calderoni: “Siamo abbastanza tranquilli rispetto alla situazione idrogeologica del territorio, ma manteniamo comunque alta la guardia. Ricordo, infatti, che una parte della nostra Provincia è segnalata in allerta arancione nelle giornate di martedì e mercoledì, mentre la restante è comunque in allerta gialla”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, precipitazioni nella media. Sale la piena del Po: "Nessuna criticità"

FerraraToday è in caricamento