rotate-mobile
Aggressione / Cento

Si presenta coi pasticcini “per festeggiare l’arresto”: poi manda la ex all'ospedale

L'uomo, arrestato nel 2022, era tornato danneggiando utensili della ditta della donna

La storia d’amore che finisce, ma gli interessi economici che rimangono. E così, un uomo ha iniziato a perseguitare la propria ex, fino picchiarla ed essere poi arrestato. E’ quanto accaduto a Cento in un arco di tempo lunghissimo. A porre fine al tutto sono stati i carabinieri.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Secondo quanto si apprende, dopo la fine di una relazione sentimentale, tra un uomo e una donna erano rimasti in piedi rapporti di tipo economico, legati ad un’attività imprenditoriale gestita da lei. E’ quanto ci sarebbe alla base di una serie di dispetti, comportamenti prevaricatori, insulti, minacce e botte che il soggetto ha portato avanti per anni nei confronti della ex partner.

L’arresto nel 2022

Tali atteggiamenti erano culminati, nel 2022, con l’arresto del 43enne, nei confronti del quale il Gip del tribunale di Ferrara aveva emesso un ordine di carcerazione (con l’accusa di maltrattamenti in famiglia). Finita la detenzione, dopo un periodo di apparente calma, l’uomo è però tornato a molestare, insultare e minacciare la donna, danneggiando macchinari e utensili dell’impresa della stessa ex.

I pasticcini e l’aggressione

Il tutto fino allo scorso 30 aprile, quando lo stesso 43enne si è nuovamente presentato nella ditta con in mano dei pasticcini, a suo dire oggetto di festeggiamenti per l’imminente arresto dovute alle ripetute denunce della donna. Poi, posati i dolci, ha iniziato a chiedere alla ex di saldare alcuni debiti. L’imprenditrice – alla presenza di alcuni dipendenti - ha cercato di tranquillizzarlo, ma tutto è stato inutile

Lui l’ha colpita violentemente, facendola cadere a terra e facendole sbattere la testa sul pavimento. A questo punto gli operai presenti sono intervenuti e, anche grazie all’arrivo dei carabinieri, hanno evitato che la situazione potesse ulteriormente degenerare. La signora è stata subito trasportata all’ospedale di Cento, dove è stata curata per le ferite (giudicate guaribili in 30 giorni). Il 43enne, invece, è stato arrestato per atti persecutori e lesioni personali aggravate e condotto in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si presenta coi pasticcini “per festeggiare l’arresto”: poi manda la ex all'ospedale

FerraraToday è in caricamento