rotate-mobile
Amministrazione

Propaganda elettorale su Facebook e sito istituzionale, Agcom: "Rimuovere i post"

L'autorità è intervenuta sulla vicenda del periodo pre-votazioni: possibile il ricorso al Tar

Nuovo capitolo nella vicenda delle comunicazioni istituzionali. L’Agcom – autorità per le garanzie nelle comunicazioni – ha infatti rilevato un utilizzo del sito Cronacacomune e del profilo Facebook del sindaco Fabbri con fini di propaganda elettorale proprio durante il periodo pre-elezioni (iniziato lo scorso 11 aprile). In questo lasso di tempo, infatti, le amministrazioni non posso fare comunicazioni simili.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Secondo quanto si legge, l’Agcom stessa ha condiviso quanto il Corecom (Comitato regionale per le comunicazioni dell’Emilia Romagna) aveva individuato come violazioni (ne erano state segnalate diciassette in tutto). Da qui, la richiesta della stessa autorità di “rimuovere la comunicazione istituzionale realizzata mediante la pubblicazione dei post oggetto di segnalazione”.

Inoltre, si ordina di “pubblicare sulla home page della medesima pagina istituzionale, e sul profilo Facebook sopra detto, per la durata di quindici giorni, un messaggio recante l’indicazione di non rispondenza dei post rimossi. In tale messaggio si dovrà espressamente fare espresso riferimento al presente ordine”. Naturalmente, ora, “il presente atto può essere impugnato davanti al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio entro 60 giorni dalla notifica dello stesso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Propaganda elettorale su Facebook e sito istituzionale, Agcom: "Rimuovere i post"

FerraraToday è in caricamento