rotate-mobile
Lutto

Addio a Gaetano Pesce, creatore della 'Maestà sofferente' donata alla città

L'opera è stata installata davanti all'ingresso della Fiera nel 2021: all'epoca valeva 300mila euro

Gaetano Pesce è scomparso a New York all'età di 84 anni. Architetto, artista e designer italiano, Pesce è stato un creatore visionario che ha rivoluzionato il mondo dell'arte, del design e dell'architettura con originalità e coraggio.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

L’opera a Ferrara

Una delle sue opere più celebri, intitolata ‘Maestà sofferente’, si trova a Ferrara, nell'area antistante la fiera. Era stata donata nel 2021 dall'artista all'amministrazione comunale. Si tratta di una scultura di notevole valore, al tempo - prima della scomparsa dell'autore - stimata intorno ai 300mila euro, rappresentante una poltrona dalle sembianze femminili trafitta da 400 frecce, con una palla poggiapiedi collegata ad essa da una catena. L'opera, alta 8 metri e pesante circa 4 tonnellate, è circondata da sei sculture raffiguranti altrettante bestie feroci (leone, alligatore, tigre, iena, cobra, lupo), alte mediamente 4 metri.

Il sindaco

“La creazione di Pesce – commenta il sindaco, Alan Fabbri - è stata concepita come una metafora della violenza sulle donne, con le bestie circostanti che rappresentano la crudeltà dell'uomo. In un tempo in cui si registrano numerosi casi di femminicidio nel mondo e in Italia, l'opera esprime un forte messaggio di denuncia. Ora avrà per la città un valore ancora più forte e simbolico, in ricordo e omaggio a questo grande e originale artista”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Gaetano Pesce, creatore della 'Maestà sofferente' donata alla città

FerraraToday è in caricamento