rotate-mobile
Giustizia

Accoglienza migranti, accolta la richiesta di archiviazione

L'inchiesta verteva sulle spese delle cooperative relative alla gestione dell'emergenza

Cadono le accuse nei confronti di dieci indagati, fra dirigenti di cooperative e associazioni di volontariato, nell'inchiesta sulle spese relative alla gestione dell'accoglienza dei migranti. E' stata accolta, infatti, da parte del giudice per le indagini preliminari Silvia Marini, la richiesta di archiviazione del pm Andrea Maggioni.

Le indagini della Procura di Ferrara riguardavano l'utilizzo di fondi pubblici erogati alle realtà che si occupano di fornire accoglienza ai migranti giunti in Italia, dal 2018 al 2020. L'ipotesi di reato di truffa allo Stato, per presunte incongruenze fra risorse pubbliche ottenute ed effettivamente spettanti, verteva su un ammanco complessivo di oltre 2 milioni di euro. 

Fra i rappresentanti delle realtà sociali che sono stati ascoltati e hanno fatto chiarezza sull'impiego dei fondi, anche il fondatore dell'associazione Viale K don Domenico Bedin, la cui posizione è stata archiviata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoglienza migranti, accolta la richiesta di archiviazione

FerraraToday è in caricamento