rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Carabinieri

Dalla violenza sessuale allo stalking fino al revenge porn: dopo l'Appello, giovane torna in carcere

Il giudice del tribunale di Ferrara ha ripristinato la custodia cautelare in carcere a carico di un 27enne

Torna in carcere un cittadino pachistano di 27 anni, già arrestato nello scorso mese di febbraio. Sul suo conto, all'epoca del fermo avvenuto ad opera dei carabinieri del Comando provinciale di Ferrara, gli investigatori avevano già raccolto gravi indizi di colpevolezza per ripetuti episodi di atti persecutori, stalking, revenge porn e violenza sessuale aggravata e continuata ai danni di due ragazze ventenni. I reati sarebbero stati commessi a Ferrara e a Ostellato, nel periodo tra dicembre 2017 e maggio 2020. 

Sulla base delle denunce delle due giovani vittime e dei numerosi elementi di riscontro raccolti, i militari nel mese di febbraio hanno formulato richiesta di fermo alla Procura della Repubblica di Ferrara, che ha emesso il relativo decreto, in quanto sussisteva la concreta possibilità che l'indagato si desse alla fuga rientrando nel paese di origine.

Il 14 febbraio scorso, la misura cautelare in carcere gli veniva commutata in obbligo di dimora. Il pubblico ministero, ritenendo invece la custodia in carcere più idonea ai fatti contestati e alla posizione dell'indagato, è ricorso in appello ottenendo il ripristino della misura cautelare. Nella giornata di giovedì, l'uomo è stato quindi nuovamente arrestato e condotto al carcere di via dell’Arginone, dove attenderà le disposizione della autorità giudiziaria e il processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla violenza sessuale allo stalking fino al revenge porn: dopo l'Appello, giovane torna in carcere

FerraraToday è in caricamento